Indietro
venerdì 4 dicembre 2020
menu
Icaro Sport

Vince il Bologna 2-1, ma il Rimini tiene bene il campo

di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 13 ago 2014 21:27 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

IL TABELLINO
RIMINI (4-2-3-1): Dini (1’ st Carezza); Versienti (1’ st Di Nicola), Cacioli (1’ st Calori), Di Maio (24’ st Abderrahmane), Verdone; De Martino (1’ st De Lacerda) Torelli (8’ st Palumbo); Masini (30’ st Adessi), Ricchiuti (19’ st Guastamacchia), Pera (15’ st Bussaglia); Gambino (81’ st Berardi – 42′ st Cucinotta). A disp.: Brandi. All. Campilongo.

BOLOGNA (4-3-3): Coppola (1’ st Stojanovic); Ceccarelli (16’ st Garics), Radakovic, Ferrari, Morleo (31’ st Masina); Casarini, Matuzalem (31’ st Friberg), Larini (16’ st Zuculini); Trioaniello (12’ st Giannone), Cacia (12’ Bentancourt), Pasi (12’ st Abero). A disp: Lombardi, Oikonomou. All. Lopez.

ARBITRO: Sacchi. Assistenti: Tarciso-Marinelli.

RETI: 21′ pt Pasi, 38′ pt Cacia, 9′ st Pera.

SPETTATORI: 2.271.

CRONACA
Il Rimini di Campilongo fa il suo esordio al “Romeo Neri”. Ospite il Bologna, che al pari dei biancorossi è voglioso di riscatto dopo la retrocessione, nel caso degli emiliani dalla A. Il tecnico dei biancorossi opta per uno spregiudicato 4-2-3-1, con Ricchiuti dietro il tridente Pera-Gambino-Masini.
Al 3′ l’ex Santarcangelo Pasi su calcio piazzato cerca l’incrocio, trovando la risposta di Dini. I padroni di casa rispondono con uno schema fa fermo: Ricchiuti per Versienti, il cui traversone non trova nessun compagno pronto alla deviazione.
Al quarto d’ora Ricchiuti manda in porta Masini, Coppola è bravo a neutralizzare il tiro incrociato dell’attaccante biancorosso.
Al 21′ il Bologna passa grazie ad una prodezza di Pasi, il migliore dei suoi, che sfrutta come meglio non potrebbe un cross di Ceccarelli.
Non accade praticamente nulla fino al 38′, minuto del raddoppio rossoblu. Troianello conquista un pallone sulla destra, la difesa romagnola sale male e Cacia può incornare alle spalle di Dini il 2-0. Poco prima dell’intervallo il direttore di gara Sacchi assegna un rigore al Bologna per un fallo di Versienti su Pasi. Dini si supera però sul tiro dagli 11 metri di Cacia, negando all’attaccante felsineo la doppietta personale.

In avvio di ripresa il Rimini sfiora il gol, ancora con uno schema su punizione: Ricchiuti per Masini, che da ottima posizione alza la mira.
Al 9′ i biancorossi accorciano le distanze, approfittando di un errore della difesa ospite, che gira palla al limite della propria area finché Ferrari non serve involontariamente Pera, lesto a depositare in rete. Al 31′ Giannone trova il corridoio giusto per Djokovic, ma Carezza risponde alla grande. Continua poi la girandola delle sostituzioni, con Ricchiuti il più applaudito al momento di lasciare il campo. Campilongo può essere soddisfatto, anche se vince il Bologna 2-1.

(nella foto, il gol di Manuel Pera)