Indietro
menu
Provincia

Nevone 2012. Definite modalità contributi, domande entro 30/9

In foto: foto di repertorio di Newsrimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 29 ago 2014 13:36 ~ ultimo agg. 30 ago 17:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Regione Emilia Romagna ha definito le modalità e i criteri per la concessione di contributi per i danni subiti dagli immobili in occasione del ‘nevone’ del febbraio 2012. Possono presentare domanda sia i privati che le imprese delle province di Forlì-Cesena e Rimini.

La domanda va presentata al comune in cui è ubicato l’immobile distrutto o danneggiato entro il 30 settembre.
Il contributo può rimborsare fino all’80% delle spese sostenute per la ricostruzione, l’acquisto di un’unità abitativa e il ripristino dei danni, ma anche per le spese finalizzate alla demolizione, ricostruzione, nuova costruzione o acquisto di un immobile destinato ad attività produttiva al netto della franchigia di 2.600 euro per i privati e di 5.000 euro per le imprese e di eventuali indennizzi ricevuti da altri enti pubblici o compagnie assicurative. La percentuale potrebbe essere ridotta in base al numero complessivo delle richieste inoltrate e ammissibili.

Soggetti privati

I contributi sono previsti per le unità immobiliari adibite, alla data dell’evento calamitoso, ad abitazione principale del proprietario o di un terzo (titolare di un diritto come usufrutto, locazione, comodato…), distrutte o danneggiate. I danni subiti devono avere un nesso di causalità diretta con l’evento calamitoso.

Attività produttive

I contributi sono previsti per gli interventi di riparazione, ripristino, demolizione, ricostruzione o acquisto di un nuovo immobile volti a ristabilire la piena funzionalità degli edifici destinati all’attività produttiva. Anche in questo caso i danni devono essere compatibili e congruenti con l’evento calamitoso.

Presentazione delle domande

Sia i soggetti privati che le attività produttive devono presentare domanda (sotto forma di autocertificazione e corredata della relativa documentazione prevista) al Comune di Rimini entro il 30 settembre 2014 con le seguenti modalità:
– a mano direttamente al Protocollo generale – corso d’Augusto 158 (orario da lunedì a venerdì 8-13 – martedì e giovedì anche 15-17),
– per posta indirizzandola a: Comune di Rimini – piazza Cavour 27 – 47921 Rimini,
– per posta elettronica certificata protocollo.generale@pec.comune.rimini.it.

I soggetti interessati devono ultimare i lavori e presentare al Comune – entro il termine perentorio del 30 settembre 2015 – la relativa documentazione di spesa e gli atti tecnici previsti dalla delibera.

Per informazioni e ritiro della modulistica

rivolgersi all’Ufficio relazioni con il pubblico del comune di Rimini – piazza Cavour 29 – Orario: . da lunedì a sabato 9-13 – martedì e giovedì anche 14-17 – Tel. 0541/704.704

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
di Redazione