mercoledì 23 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
gio 12 giu 2014 15:19 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Le muraglie di massi, – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Biagini, con una punta di polemica- spesso volute nominalmente dagli operatori balneari, gli stessi che adesso lamentano la mancanza d’acqua davanti la propria zona, ha portato sì ad un aumento notevole di arenile in tutte le zone di spiaggia (del resto non sempre utilizzato dai concessionari per la propria attività di impresa data la vastità) ma in compenso ha compromesso la circolazione dell’acqua e causato uno stagnamento melmoso della stessa con grave danno all’immagine turistica della zona vista l’ impossibilità di nuotare in quell’area”. Con le barriere soffolte il problema potrebbe essere risolto, anche con il valore aggiunto della “vista mare

Altre notizie
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna