42° San Marino Rally: ecco le prove speciali in dettaglio

MotoriSan Marino Sport

30 giugno 2014, 15:11

42° San Marino Rally: ecco le prove speciali in dettaglio

Siamo già quasi in dirittura d’arrivo, la partenza del 42° Rally di San Marino è ormai alle porte: il 4 e 5 luglio si aprono le danze di questa attesa manifestazione sportiva che offrirà a tutti gli appassionati spettacolo, controsterzi, musica e show.
Tante le novità di quest’anno ad affiancare il 42° Rally di San Marino e i piloti del FIA storico, del CIR, del TRT e del Cross Country: dal punto di vista sportivo ecco il 1° San Marino Rally Show, uno spettacolo nello spettacolo, valido anche per l’ERMS Rally Cup. Confermati alla partenza anche Alex de Angelis e Walter Meloni. Saranno 16 chilometri di speciali su asfalto con tre passaggi sulla prova speciale spettacolo di cui due in notturna con partenza dal Villaggio Rally. Decisamente da non perdere.
Appunto, Rally Village, ecco un’altra delle novità dell’edizione 2014. Si troverà al parcheggio 2, Viale Federico d’Urbino a San Marino, e sarà il fulcro delle attività rallystiche e non. Gli orari di apertura saranno i seguenti: giovedì 3 luglio ore 19.00, venerdì 4 luglio ore 17.00 e sabato 5 luglio ore 16.00. Stand gastronomici, musica con la DJ night parade, spettacolo e tanto altro ancora.

La copertura televisiva prevede la diretta su Rai Sport 2 sabato 5 luglio dalle 19.00 alle 19.45.

Live Streaming Aci Sport – Visibile su acisportitalia.it e sportube.it:
1° live venerdì 4 luglio ore 20:00 – 20:45 – Riordino Campo dei Giudei
2° live sabato 5 luglio ore 11.40 – 12.30 – Fine P.S. 7 “Santa Sofia 1”

Ed ecco le prove speciali in dettaglio:
Prova Speciale Rofelle km 20,48
Questa prova speciale è la più lunga del Rally di San Marino. In questa edizione la partenza è stata posticipata rispetto allo scorso anno.
Ecco una prova speciale dove il “piede” può fare la differenza. Questa è una ps storica del San Marino Anni Ottanta. Il suo fascino è rimasto immutato col procedere delle stagioni. La strada si snoda interamente in mezzo agli Appennini ed è all’incrocio di ben quattro regioni. Il primo tratto viene percorso su una strada abbastanza larga, successivamente si trasforma in una discesa molto tecnica che si snoda verso il suggestivo passaggio all’interno del piccolo borgo medioevale di Gattara. Dopo un tratto in asfalto prosegue su un tratto abbastanza veloce con alcuni bei tornanti all’inizio della salita. In seguito la strada rimane scoperta dal bosco, ed è possibile vedere ampi tratti con passaggi in piccolissimi centri abitati: qui diventa molto guidata con medie orarie molto basse. È l’occasione per gustarsi l’abilità tecnica dei piloti. In seguito si arriva a un innesto sull’asfalto che porta all’attraversamento dell’abitato di Rofelle. Quando si torna sullo sterrato la strada diventa larghissima e velocissima. Tutto da gustare perché molto bello a livello spettacolare è il passaggio dentro Monte Botolino dove ci sono due tornanti larghi.
Negli ultimi km della PS la strada diventa ancora più veloce. Ed è qui che occorre tener giù il piede destro per staccare il tempone.

Monte Benedetto Km 6,82
Tra le speciali su terra, quella di Monte Benedetto è la più corta nella 42esima edizione del Rally di San Marino. La partenza in leggera salita è situata a ridosso di Sant’Agata Feltria, in mezzo ad un castagneto, è subito velocissima con fondo molto compatto e sede stradale larga. Non ci sono grandi spazi per seguirla ma consigliamo al Km 1 due curve davvero spettacolari. Da non perdere.
Dopo km 2 la strada inizia a scendere, è bella ma più stretta. Molto interessante è il bivio su asfalto al km 4: si arriva da Petrella Guidi e Sant’Agata Feltria e scendendo ai tornanti sotto verso Piagola si può vedere un bel tratto di strada così da poter seguire meglio le evoluzioni delle auto in gara.
La parte conclusiva della prova è ancora molto affascinante, si può accedere da Ponte Messa, camminando per circa Km 1: vi sono delle curve molto interessanti e come in precedenza a vista si può seguire ancora un ampio tratto.

Sant’Agata Feltria Km 12,50
Non è una speciale come tutte le altre. Scorbutica e col fondo che cambia ripetutamente. È una delle più difficili da digerire. L’inizio del tratto cronometrato è davvero splendido. Come si dice: da pelo. C’è un tratto in discesa ripida da affrontare col piede destro ben premuto e tanta attenzione. La speciale muta la sua fisionomia dopo il bivio di Pagno. La strada, infatti, diventa molto più lenta e guidata in mezzo al bosco da dove è difficile poter trovare il posto giusto per seguire le evoluzioni dei piloti. Molto caratteristico è poi il passaggio dentro all’abitato di Rivolpaio: la carreggiata è stretta e si trova in mezzo alle mura del piccolissimo paese. Altro punto ad alta intensità spettacolare è posto al km 10,60 dove c’è un bel passaggio nel cuore del paese di Poggio. Da qui la speciale prosegue con un tratto molto veloce che conduce fino al cartello di fine ps. Non è certo una speciale molto “facile” da seguire per gli spettatori. Ma consigliamo l’innesto di Pagno, quello di Piano e anche il tratto finale che sono più facili da raggiungere magari spostandosi con un buon anticipo.

Santa Sofia km 7,40
È la grande novità dell’edizione 2014 del San Marino Rally, una prova speciale mai effettuata in passato. Il tratto cronometrato può essere diviso in tre tronconi. Il primo è rappresentato da un tratto con carreggiata molto stretta, in discesa, abbastanza veloce. Il secondo propone due chilometri di asfalto su una strada in salita bella larga e veloce. Il terzo riguarda il tratto conclusivo prima del fine ps che regala uno sterrato con sede stradale molto larga e ampi curvoni da percorrere completamente di traverso: un punto davvero spettacolare che non mancherà di esaltare piloti e spettatori. Alla prove speciale di Santa Sofia si arriva dalla Statale 258 Marecchiese. È località Giardiniera il fulcro della speciale che compie una sorta di anello intorno alla frazione, facilmente raggiungibile e che offre diverse soluzioni per poter seguire gli equipaggi impegnati in gara.

San Marino km 6,43
È l’unico tratto su asfalto del rally con arrivo nel cuore del centro storico della Repubblica di San Marino. Mai una competizione sì è spinta fin quassù. La speciale è stata pensata proprio per onorare al meglio i 40 anni di storia della gara della Fams. Questa ps viene effettuata una volta soltanto ed è prevista alla fine della prima tappa con arrivo alla Porta del Paese. È un tratto cronometrato che ricorda gli anni più belli con la partenza in discesa alle porte di Chiesanuova, passaggio suggestivo alla curva della Casa, da sempre teatro di numeri altamente spettacolari, salita verso Santa Mustiola ed immissione dei concorrenti sulla strada principale che sale da Borgo Maggiore. Tanti i punti più affascinanti da dove poter seguire la speciale, oltre alla Casa, c’è anche l’incrocio che porta a Montecerreto il passaggio nel centro di Santa Mustiola, il tornante con dosso interno che immette sulla strada che porta nel cuore della Repubblica ed il curvone di via G.Giacomini.
Dallo stop della Ps si possono vedere i concorrenti per quasi tutto il tracciato e sentire i motori rimbombare nella vallata sottostante. Una roba da pelle d’oca.
Sarà di facile accesso in tutti i suoi punti più spettacolari compreso il Centro Storico. Sicuramente una ps da non perdere.

L’ufficio stampa del Rally di San Marino

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454