martedì 17 settembre 2019
menu
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mer 26 set 2012 13:02 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Neppure l’incontro con le istituzioni ha smosso la proprietà di Fiabilandia, intenzionata ad un forte ridimensionamento del parco e del personale. Gli assessori al lavoro di provincia e comune di Rimini, Meris Soldati e Nadia Rossi, hanno portato oggi all’attenzione dell’azienda la preoccupazione dei lavoratori ma, si legge in una nota, l’incontro è stato molto deludente visto che la proprietà ha rifiutato di prendere in considerazione soluzioni alternative definite dalle istituzioni più che percorribili. Provincia e comune anno anche avanzato l’ipotesi di ricorrere agli ammortizzatori sociali per salvaguardare i 60 dipendenti del parco ma anche questa proposta ha incontrato la rigidità dell’azienda che, si legge in una nota, si è dichiarata inamovibile nei suoi propositi a differenza delle organizzazioni sindacali che si erano dette disposte a prendere in esame mediazioni tese a salvaguardare sia i lavoratori che il futuro di Fiabilandia. Un atteggiamento definito grave dalle istituzioni che auspicano un ripensamento.

Altre notizie
Cineforum

Dicktatorship

di Redazione
Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Simona Mulazzani   
Al Palaz. CONI e delle Feder. di Bologna

CRER FIGC, Eccellenza, Promozione e Prima Categoria

di Icaro Sport   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna