giovedì 17 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
gio 7 giu 2012 16:53 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Si tratta, tecnicamente, di un fondo in cui le imprese possono conferire il loro patrimonio immobiliare invenduto in cambio di quote di partecipazione al fondo.
“Nella realtà riminese il mercato dell’edilizia è bloccato, l’invenduto è notevole – spiega Giudici – e lo stato del credito trova le banche in grave difficoltà. L’istituzione di un fondo immobiliare potrebbe essere una grande opportunità per le nostre imprese, che potrebbero trasferire sul lungo periodo operazioni finanziarie ormai insostenibili. E se l’imprenditore subirà una perdita immediata, se un tale progetto decollerà, essa potrà essere recuperata nel medio periodo con la rivalutazione delle quote del fondo. E’ da auspicare che gli Enti locali nel loro insieme, innanzitutto Camera di Commercio e Comune di Rimini, di fronte ad una crisi come quella dell’edilizia locale colgano, nei fatti, un tale spunto perché, non a parole, tantomeno con inaccettabili scorciatoie speculative, sia rilanciato un mercato bloccato”

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna