Per la T&A San Marino tripletta col Nettuno e primato in classifica

BaseballSan Marino Sport

17 giugno 2012, 10:43

Per la T&A San Marino tripletta col Nettuno e primato in classifica

GARAUNO
MARATONA VINCENTE PER LA T&A CON NETTUNO, 3-2 al 15°
Com’è che dicevamo una settimana fa o giù di lì su questi schermi? Maratona… Partita infinita… Sfida
interminabile… Eppure ci riferivamo solo a quell’11-10 per la T&A al 10° inning contro Parma in garatre – si legge in una nota della T&A -.
Certo, quattro ore e molto di più di incertezza ed equilibrio, superlativi giustificati e gioia per la vittoria.
D’accordo su tutto, ma quella di ieri sera è stato molto di più. Sulla lunghezza comparabile ci siamo, 4 ore e 30 minuti esatti di passione e incertezza. Sul pathos e sui numeri da record anche, perché passare indenni (o non segnare, dipende dai punti di vista…) per ben cinque extra-inning, di cui quattro tie-break, va oltre
l’immaginazione. Alla fine quello che più conta però è vedere chi festeggia e in garauno a Serravalle la parte di chi salta e balla è della T&A, che s’impone 3-2 al 15° grazie alla valida vincente di Lole Avagnina.

Come quasi sempre accade, il baseball si diverte a farti cambiare idea ogni volta, anche nel corso della stessa partita. All’inizio Rodriguez e Figueroa vanno via lisci e per un paio di inning la gara scorre veloce e senza scossoni. Nella parte bassa del 2°, però, la T&A è brava a sfruttare un paio di errore della Danesi per
portarsi avanti nel punteggio dopo che nel 1° non erano bastate le valide di Avagnina e Duran per segnare.
Succede che Yepez e Chapelli arrivino in base su due errori e che il singolo di Francesco Imperiali porti a casa l’1-0. Al 3° la Danesi sorpassa ma paradossalmente San Marino tira anche un sospiro di sollievo visto che i laziali terminano l’inning a basi piene. Renato Imperiali va subito out ma gli ultimi due del line-up, Mercuri e Caradonna, toccano Rodriguez rubando qualche istante dopo seconda e terza. Un errore li fa segnare entrambi (1-2) e il pericolo aumenta quando Retrosi e Peppe Mazzanti si prendono la base ball, ma la T&A si salva col K di Rodriguez su Sanna.

Tempo di rientrare in attacco ed ecco il punto del 2-2 col singolo di Duran e il doppio di Yepez. Poi? Fuochi d’artificio, battute extra-base, punteggio che si muove? Non proprio. Dal quarto inning in avanti i pitcher di Danesi e T&A mettono il silenziatore agli attacchi avversari e non concedono assolutamente nulla. Bene Rodriguez e Figueroa, ma anche quando è la volta di Cubillan e Hernandez il discorso non cambia. La T&A mette insieme solo una valida con Yepez al 9° (poi in seconda con un solo out, ma senza andare a punto) e poi stop, la Danesi fa poco di più e gli extra inning diventano inevitabili. Al 10° la squadra ospite è in situazione di due out e infila le valide con Sparagna e Renato Imperiali, ma “Cubi” elimina Mercuri. All’11° siamo in regime di tie-break (due in base e un out) ma anche qui si passa in cavalleria e Ribeiro, appena salito, si comporta molto bene e chiude senza affanni. Al 12° la base a Sparagna riempie i cuscini ma la T&A non si scompone e la ripresa si conclude con Renato Imperiali che va strike out. Intanto si va avanti: al 13° per Nettuno sale Leal e al 14° per la T&A è la volta di Ivan Granados. Gara infinita o giù di lì che trova il suo happy ending al 15°. Bittar tocca un singolo interno che riempie le basi e nel box c’è ora Avagnina.
Lole gira bene la mazza, la rimbalzante verso destra passa tra prima e seconda base superando gli interni e Francesco Imperiali può correre verso casa dalla terza liberando l’urlo di gioia di tutto il dugout. Finisce 3-2 per la T&A.

IL TABELLINO
DANESI NETTUNO–T&A SAN MARINO 2-3 (15°)

DANESI: Ambrosino es (0/6), Retrosi ec (2/5), Bergolla ss (0/7), Mazzanti 3b (0/4), Sanna (Montecchi 0/1, Grimaudo 0/1) dh (0/2), Sparagna r (1/3), R. Imperiali 1b (1/5), Mercuri 2b (1/6), Caradonna ed (2/4).

T&A: Bittar ss (1/6), Avagnina es (2/6), Duran ec (2/5), Ramos dh (0/5), Mazzuca 3b (0/5), Yepez (Pulzetti, Leone) 1b (2/5), Chapelli ed (0/5), F. Imperiali 2b (1/5), Albanese (Reginato 0/2) r (0/2).

DANESI: 002 000 000 000 000 = 2 bv 7 e 3

T&A: 011 000 000 000 001 = 3 bv 8 e 2

PRESTAZIONE LANCIATORI: Figueroa (i) rl 7, bvc 5, bb 0, so 8, pgl 1; Hernandez (r) rl 4.1, bvc 1, bb 0, so 6, pgl 0; Leal (L) rl 1.1, bvc 2, bb 0, so 2, pgl 0; Rodriguez (i) rl 6, bvc 4, bb 3, so 5, pgl 0; Cubillan (r) rl 4, bvc 3, bb 3, so 4, pgl 0; Ribeiro (r) rl 2, bvc 0, bb 1, so 1, pgl 0; Granados (W) rl 1.1, bvc 0, bb 0, so 2, pgl 0.

NOTE: doppi di Duran e Yepez.

GARA2, T&A SAN MARINO-DANESI NETTUNO 3-2
In garadue sul monte partono Hernandez e Cooper e la loro è un’ottima gara. Ambrosino inizia con una
base ball non sfruttata dai compagni di squadra, con Retrosi che va out F8, Bergolla e Mazzanti che
finiscono strike out. Stesso discorso per la T&A nella parte bassa del primo: singolo di Avagnina ma Duran fa concludere l’inning battendo in doppio gioco.

Tra secondo e terzo è solo Nettuno a mettere un uomo in base (singolo di Renato Imperiali al 2° con due out), al quarto invece la partita prende una quando i primi tre uomini affrontati da Chris Cooper battono valido. Bergolla infila un singolo, Mazzanti lo fa correre a casa con un doppio a destra (0-1) e Sparagna mette un’altra valida. Zero out e situazione complicata, con la rimbalzante di Sanna a far segnare lo 0-2 e il
singolo di Renato Imperiali a riproporre uno scenario di uomini agli angoli. Lo strike out su Trinci consente alla T&A di restare aggrappata al match e di provarci appena l’occasione si fa più propizia.

Tra 4° e 5° inning continua la siccità offensiva, ma al 6° le cose cambiano e lo svantaggio è dimezzato: Chapelli arriva in base su errore di Bergolla, avanza in seconda sulle eliminazioni in diamante di Renato Imperiali e Reginato e va a punto sul singolo a destra di Daniel Bittar (1-2). Cooper intanto lancia una gara eccellente e riesce a togliersi da situazioni complicate con estrema disinvoltura. L’esempio arriva al 7° inning, quando con Trinci e Imperiali in base infila tre strike out consecutivi (Caradonna, Ambrosino e
Retrosi).

All’8° è la volta di Ivan Granados, che dopo la vittoria di ieri sera mette subito insieme un ottimo inning. Le occasioni però in attacco latitano, Hernandez lancia sempre con grande autorità e anche quando la T&A riesce a mettere qualcuno in base (Reginato su lancio pazzo dopo strike out), non va oltre il K di Bittar all’8°.
Al 9° tutto dipende da un giro di mazza. Hernandez comincia ad accusare la stanchezza, colpisce Avagnina e concede una base ball a Duran dopo un lungo turno nel box. Ramos è perfetto nel mettere a terra un bunt che fa avanzare entrambi i corridori in posizione punto e, con Mazzuca nel box, basterebbe una volata per pareggiare. La T&A però non vuole solo pareggiare, ma vincere. Joe si trova a dover affrontare il neo entrato D’Amico e, con due strike sul conto, infila un singolo a destra che fa entrare due punti. 3-2 San Marino, la T&A fa sua anche garadue.

IL TABELLINO
DANESI NETTUNO–T&A SAN MARINO 2-3

DANESI: Ambrosino es (0/4), Retrosi ec (0/4), Bergolla ss (1/4), Mazzanti 3b (1/4), Sparagna ed (1/4), Sparagna r (1/3), Sanna (Morville 0/1) dh (0/3), R. Imperiali 1b (3/3), Trinci r (1/4), Caradonna 2b (0/4).

T&A: Bittar ss (1/4), Avagnina es (2/3), Duran ec (0/3), Ramos dh (0/3), Mazzuca 3b (1/4), Yepez 1b (0/3), Chapelli ed (0/3), F. Imperiali 2b (0/3), Reginato r (0/3).

DANESI: 000 200 000 = 2 bv 7 e 1

T&A: 000 001 002 = 3 bv 4 e 0

PRESTAZIONE LANCIATORI: Hernandez (L) rl 8.1, bvc 3, bb 1, so 6, pgl 2; D’Amico (r) rl 0.0, bvc 1, bb 0, so 0, pgl 0; Cooper (i) rl 7, bvc 5, bb 2, so 13, pgl 2; Granados (r) rl 1.2, bvc 2, bb 0, so 1, pgl 0; Ribeiro (W) rl 0.1, bvc 0, bb 0, so 1, pgl 0.

NOTE: doppio di Mazzanti.

GARATRE
Il San Marino s’impone anche nella terza gara del trittico contro il Nettuno segnando 3 punti nelle prime due riprese e poi difendendo il vantaggio contro una Danesi a forti tinte azzurre con tutti italiani in campo, fatta eccezione per Bergolla – si legge sul sito della Danesi -.

Nel Nettuno Bagialemani sceglie come partente Valerio Simone e conferma Mario Trinci dietro al piatto. Alessandro Grimaudo viene inserito in prima base, con Mirco Caradonna in seconda, Imperiali dh e Vinicio Sparagna esterno destro. Nel San Marino il partente è Alessandro Ercolani, mentre dietro al piatto viene confermato Mattia Reginato.

La partenza del San Marino è bruciante. Il primo attacco si apre con il singolo di Daniel Bittar che avanza in seconda sulla base ball a Avagnina, L’1-0 è spinto a casa dal singolo di Jairo Ramos.

Il Nettuno prova la reazione al secondo quando con 2 out arrivano la base ad Imperiali e il singolo di Retrosi, ma l’eliminazione di Trinci fa chiudere la ripresa. Il San Marino ne approfitta incrementando il proprio vantaggio aprendo con il doppio di Yepez che ruba anche la terza e segna sul singolo di Francesco Imperiali. Il singolo di Reginato sposta il corridore in terza e fa terminare la partita di Simone che lascia spazio a Carlos Richetti. Il lanciatore nettunese esordisce facendo eliminare Bittar, ma non può evitare il 3-0 firmato dalla valida di Lorenzo Avagnina.

Occasione al terzo per il Nettuno con le basi concesse in apertura a Ambrosino e Caradonna, ma l’out al volo di Grimaudo e la battuta in doppio gioco di Bergolla vanificano l’opportunità.

Nella parte bassa del quarto inning Bagialemani prova a cambiare volto alla sua squadra inserendo Mercuri in seconda e spostando Caradonna all’esterno destro.

La sesta ripresa si apre con la valida di Mirco Caradonna che spinge Bindi a chiamare in pedana Palanzo per Alessandro Ercolani. Dopo l’out di Grimaudo, Palanzo con un lancio pazzo fa avanzare in seconda Caradonna che tocca la terza sull’out di Bergolla. Una buona opportunità che però Peppe Mazzanti non sfrutta. Il capitano è out al volo.

All’ottavo entrano De Santis sul monte e Morville in prima. Al nono l’ultima azione del Nettuno che apre con un singolo di Bergolla che ruba la seconda, ma resta lì. La partita si chiude con il San Marino che completa lo sweep.

GRANDE ERCOLANI, LA T&A COMPLETA LO SWEEP
Ieri pitcher vincente di garatre con Nettuno con cifre di assoluta eccellenza (5 inning con due sole valide subite), oggi il compleanno, sullo sfondo un primo posto solitario in classifica per la T&A dopo lo sweep di questo weekend. Alessandro Ercolani ha tanti motivi per festeggiare la seconda vittoria dell’anno dopo quella della scorsa settimana. Partente al posto di Da Silva, il pitcher sammarinese non ha concesso nulla
alle mazze laziali e il risultato è che San Marino ora è lanciata in vetta con sette vittorie consecutive.

La terza partita del trittico casalingo con Nettuno comincia bene per la T&A, che al primo inning va subito a segno grazie a singolo di Bittar, base concessa ad Avagnina e punto battuto a casa da Jairo Ramos con la valida a destra (1-0). Alla seconda ripresa si allunga ulteriormente: doppio di Yepez, singolo di Francesco Imperiali (2-0), valida anche per Reginato e ulteriore punto che entra sul singolo di Avagnina che tocca il neo entrato Richetti (3-0). Due in base e grandi opportunità per mettere altri punti di margine, ma la linea di Duran finisce dritta nel guanto di Bergolla e l’inning si chiude. Intanto Ercolani non è mai colpito e in cinque inning concede a Nettuno appena una valida (singolo di Retrosi al 2°). A inizio sesto il singolo di Caradonna apre la ripresa ed è tempo di cambio, tanti applausi per Ale e spazio sul monte per Greg Palanzo. La sostanza non cambia, la T&A in questa gara3 si dimostra molto solida e anche quando concede un arrivo in terza (lancio pazzo e avanzamento ulteriore di Caradonna sulla battuta di Bergolla), poi chiude con disinvoltura per il terzo out (Mazzanti F8).

In attacco la San Marino non spinge più, ma il 3-0 maturato all’inizio basta e avanza. L’ultimo segnale la squadra laziale lo lancia al 9°, con Bergolla che apre con la valida. Palanzo mette strike out Mazzanti in tre lanci, Mercuri è eliminato al volo da Bittar e anche Renato Imperiali rimane al piatto. Finisce con un ottimo
3-0 e con il cappotto questa serie contro Nettuno.

IL TABELLINO
DANESI NETTUNO–T&A SAN MARINO 0-3

DANESI: Caradonna 2b (1/3), Grimaudo (Morville 0/1) 1b (0/3), Bergolla ss (1/4), Mazzanti 3b (0/4), Sparagna (Mercuri 0/2) ed (0/2), R. Imperiali dh (0/2), Retrosi ec (1/2), Trinci r (0/3), Ambrosino es (0/2).

T&A: Bittar ss (2/4), Avagnina es (1/3), Duran ec (0/4), Ramos dh (1/4), Mazzuca 3b (1/2), Yepez 1b (1/4), Chapelli ed (0/4), F. Imperiali 2b (1/3), Reginato r (1/3).

DANESI: 000 000 000 = 0 bv 3 e 0

T&A: 120 000 00X = 3 bv 8 e 0

PRESTAZIONE LANCIATORI: Simone (L) rl 1.1, bvc 5, bb 1, so 2, pgl 3; Richetti (r) rl 5.2, bvc 3, bb 1, so 3, pgl 0; De Santis (f) rl 1, bvc 0, bb 1, so 0, pgl 0; Ercolani (W) rl 5, bvc 2, bb 4, so 3, pgl 0; Palanzo (S) rl 4, bvc 1, bb 1, so 2, pgl 0.

NOTE: doppio di Yepez.

(Photo Credit: Pier Andrea Morolli/SKCS Sport Images)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454