venerdì 14 dicembre 2018
In foto: Nonostante il nuovo bando di affidamento del servizio di accoglienza e guida ai musei comunali e una riorganizzazione delle risorse interne all'amministrazione, restano, in questa prima parte dell'estate, a ridosso della Notte Rosa, i problemi per le visite guidate ai musei comunali e alla Domus del Chirurgo.
di    
lettura: 2 minuti
mar 28 giu 2011 15:11 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min 9
Print Friendly, PDF & Email

Ricordate l’inverno scorso? Con le difficoltà per le visite guidate alla Domus per i fondi esauriti e la fine del contratto per le vecchie ditte che avevano appaltato il servizio di accoglienza, assistenza tecnica e guida museale? Bè ora c’è una nuova ditta che ha vinto l’affidamento, la Sistema Museo di Perugia. Il Comune, poi, questa settimana è impegnato nelle selezioni per il rinnovo della graduatoria degli operatori didattici, che tra i vari servizi svolgono anche i percorsi guidati.

Ma se gli organici per il museo sono in ridefinizione – in un periodo, l’estate, in cui si dovrebbe forse essere già organizzati al meglio – restano i problemi per le visite guidate. La Sistema a giugno ha preso servizio ma non sta ancora facendo le visite guidate. Da un lato c’è il fatto che il contratto col Comune è ancora in fase di definizione, dall’altro la direzione del museo ha voluto che i suoi operatori prima prendessero approfonditamente visione di ogni singola opera nell’ambito di un corso che si terrà la prossima settimana: si è dovuti aspettare che giungesse a compimento una riorganizzazione interna agli uffici comunali, con la ricollocazione al museo, tra gli altri, delle ex guide di ruolo che il Comune aveva destinato ad altri servizi una decina di anni fa e che parteciperanno alla stessa formazione. Una scelta – quella del corso – imprescindibile e fatta in nome della qualità. Ma il fatto che le guide della cooperativa perugina siano operative tra qualche settimana porta come conseguenza che nel frattempo, per eventuali visite guidate, si deve ricorrere unicamente agli operatori didattici: il cui servizio costa al Comune circa il doppio delle guide della cooperativa (nello specifico 28 euro all’ora contro 14 euro e 50 più iva).

I costi, un tema dolente vista la carenza di risorse per i musei riminesi: “Si è dovuti ricorrere al settore Turismo e Spettacolo del Comune” spiega il direttore dei musei comunali Maurizio Biordi. Ieri è stato così dato il via libera per le risorse che, “salvo ulteriori intoppi”, sottolinea Biordi, consentiranno di attivare dal 5 luglio e solo fino a fine agosto Passeggiando nel passato, il percorso guidato gratuito nel centro storico di Rimini, che dà la possibilità di visitare il Museo e la Domus del chirurgo: gli scorsi anni prendeva avvio a metà giugno e durava anche a settembre. Una cosa resta come gli altri anni: ci sarà solo il martedì mattina.

(NewsRimini.it)

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna