martedì 11 dicembre 2018
In foto: Ha vinto nella categoria Cadette. Due mesi fa la sorella Vanessa aveva conquistato il titolo fra le Junior.
di    
lettura: 2 minuti
mar 14 giu 2011 09:30 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min 10
Print Friendly, PDF & Email

Sabato 11 giugno, al Palafijlkam di Ostia, la riccionese Carlotta Villa ha vinto il 26° Campionato Italiano Cadetti di Karate (Kata, cioè figure). Bissando in questo modo il titolo italiano conquistato appena due mesi fa dalla sorella Vanessa tra le Junior –si legge in una nota-.
Per Carlotta, atleta della Libertas Centro Karate (società affiliata alla Polisportiva) l’Italiano rappresentava l’ultima gara di una stagione eccezionale. Il bronzo agli Internazionali di Grado, il bronzo agli Open di Napoli, l’oro agli Open d’Italia, l’oro e titolo Italiano a Squadre e la convocazione in maglia azzurra per gli Europei di Novi Sad (Serbia), erano un bottino più che soddisfacente. Mancava il titolo Italiano nella gara che per lei è sempre stata tabù. Nelle precedenti partecipazioni non era mai scesa sotto il settimo posto ma quel primo posto sul podio le sfuggiva da sempre.

Al Palafijlkam di Ostia si erano date appuntamento le 50 atlete più forti d’Italia. La riccionese è partita subito alla grande vincendo i primi quattro incontri per 5 a 0 e arrivando in finale di pole contro l’azzurra Serena Bonuccelli, in grande forma per l’occasione.

Sul tatami centrale del Pala Fijlkam le due atlete hanno dato vita ad una performance straordinaria, applaudita dagli spettatori ed apprezzata dai tecnici presenti, compreso tutto lo staff tecnico della nazionale italiana.

Carlotta usciva vincente per 3 a 2 e le si spalancavano le porte per la finalissima dove incontrava l’amica e compagna di squadra in nazionale Laura De Frenza, campionessa italiana in carica e bronzo agli Europei Cadetti con la maglia azzurra.

Sul palazzetto scendeva il silenzio. Le due atlete dovevano cimentarsi nei Kata di libera composizione preparati dai rispettivi maestri sulle capacità tecnico/acrobatico/fisiche degli atleti. Riccardo Salvatori (Responsabile tecnico del CKR) aveva preparato scrupolosamente l’atleta. La risposta di Carlotta è stata entusiasmante. Il Kata mostrato è risultato potente, acrobatico, tecnico ed applicabile. L’esito finale di 4 bandierine blu contro 1 rossa a favore dell’atleta della Perla Verde, non lasciava dubbi ed è stato accompagnato da un fragoroso applauso dei presenti. Le lacrime della riccionese, mentre abbracciava l’amica Laura, accompagnavano la conquista del meritato tricolore e la medaglia d’oro che il Presidente
Fijlkam Settore Karate Giuseppe Pellicone le metteva al collo.
Di vacanze ora non se ne parla. Carlotta nei prossimi giorni dovrà seguire la nazionale in Sardegna per poi partecipare allo stage di 10 giorni alla Maddalena in preparazione dei Giochi del Mediterraneo e dei Mondiali che si terranno a Maleka in Malesia.

Nella foto: Carlotta Villa ad Ostia

Notizie correlate
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO