lunedì 17 dicembre 2018
In foto: Si dice che ridere migliori l'umore, ma per qualcuno diventa una vera e propria medicina. Lo ha detto sabato scorso l'associazione riminese Dottor Clown durante il convegno “Guarir dal ridere! Nasi rossi in pediatria”.
di    
lettura: 1 minuto
lun 13 giu 2011 15:20 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

120 le persone che nella sala Smeraldo dell’Ausl si sono radunate in mattinata per ascoltare psicologi, pediatri e personale di reparto dell’ospedale Infermi di Rimini sui temi dell’ospedalizzazione del bambino e gli effetti benefici della risata. La clownterapia contribuirebbe fra l’altro all’aumento delle difese immunitarie, alla prevenzione dell’infarto, al miglioramento di asma e allergie nonché, secondo uno studio fiorentino, alla diminuzione nel 50% dei casi dell’ansia pre-operatoria, sia nei bambini che nelle famiglie. La giornata è stata organizzata con la partecipazione di 4 associazioni di volontariato di Rimini (CRI-Gruppo Clown, La Girandola, IOR e LILT) e 9 associazioni impegnate nella clownterapia provenienti da Emilia Romagna, Marche e Toscana.

Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna