domenica 16 dicembre 2018
In foto: Si é riscontrata, in questi giorni, la presenza di macchie di colore scuro nelle acque marine prospicienti la zona sud della costa riminese. Al di là del cattivo odore, assicura l'Arpa, la balneazione non è compromessa.
di    
lettura: 1 minuto
ven 17 giu 2011 10:23 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I controlli effettuati dalla Struttura Oceanografica Daphne di Arpa – si legge in una nota – evidenziano che queste macchie sono determinate da una “Eutrofia microalgale in atto “ (con prevalente presenza di Diatomee) che altera il colore delle acque e provoca, nelle fasi di decomposizione, cattivo odore pur essendo innocue per la balneazione.
Come si legge dal bollettino della stessa Daphne, cospicue quantità di acqua dolce, proveniente in particolare dal bacino padano, hanno ridotto la salinità delle acque marine e contribuito con i propri apporti eutrofici (fosforo e azoto), unitamente alle elevate temperature di questi giorni, a sviluppare la componente fitoplanctonica (con elevato incremento di clorofilla “a”).

(foto repertorio)

Altre notizie
di Redazione
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
di Simona Mulazzani
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna