martedì 18 dicembre 2018
In foto: E' Donatella Turci il nuovo presidente del Consiglio Comunale di Rimini. Era questo il momento più atteso della prima seduta, che ha visto anche la prima uscita ufficiale della nuova Giunta.
di    
lettura: 1 minuto
lun 20 giu 2011 19:08 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La Turci ha ottenuto 24 voti. Un voto per Fabio Pazzaglia, un voto per Vincenzo Gallo, cinque le astensione, due le schede nulle.
Le prime polemiche, al momento della votazione per la nomina del presidente del Consiglio Comunale (ruolo coperto, nella prima seduta, da Emma Petitti in qualità di consigliere anziano): pacate quelle di Astolfi, di ‘Rimini per Rimini’, che aveva lamentato il mancato coinvolgimento. Più accese quelle di Pazzaglia (“Scelte partecipate solo da PD e PDL, non da tutti i gruppi consiliari”), e Renzi, astenuto come Casadei della Legs (“Si sta riproponendo il vecchio rito. Chi ha detto che il presidente del Consiglio deve essere per forza espressione della maggioranza?”. Pochi convenevoli da Camporesi, del 5 Stelle, che ha tirato in ballo il fatto che la Turci sia moglie del consigliere regionale Piva e si è rivolto a Gnassi, criticando la scelta della Turci come poco coerente con la “botta di aria fresca” professata dal sindaco. “Non è il sindaco che assegna gli incarichi – ha replicato Gnassi – ho rispettato scelte autonome dei gruppi consiliari”.
La Turci, subito dopo il voto, ha preso il posto della Petitti alla guida della seduta.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna