venerdì 14 dicembre 2018
In foto: Come proposto dalla Commissione Bilancio e Finanze, ieri la Camera dei Deputati ha stralciato il diritto di superficie dal decreto sviluppo, lasciando invece intatte le norme sui distretti turistici. Domani incontro tra categorie, Regioni e Governo.
di    
lettura: 1 minuto
mer 22 giu 2011 17:56 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 7
Print Friendly, PDF & Email

Durante i lavori di conversione del decreto sviluppo, la Camera ha anche approvato alcuni ordini del giorno che sottolineano l’urgenza di chiudere la procedura d’infrazione aperta dall’Unione Europea, danno mandato al Governo di avviare una trattativa comunitaria sulla direttiva Bolkenstein e rinviano all’approvazione di una nuova legge quadro che contemperi le diverse esigenze, tutelando interessi e investimenti degli attuali concessionari.

E proprio per riprendere il lavoro sulla legge quadro, domani alle 13 le associazioni di categoria e i rappresentanti delle regioni incontreranno a Roma il ministro per gli affari regionali Raffaele Fitto.

“La nostra insistenza per tornare al tavolo di confronto riprendendo la discussione sul nostro documento ha avuto i suoi esiti” ha commentato il presidente di Oasi Confartigianato, Giorgio Mussoni.

“Dopo lo stralcio dal decreto sviluppo, è urgente riavviare la trattativa” ha detto invece il presidente della CNA Balneatori di Rimini, Marco Mussoni.

(Newsrimini.it)

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna