venerdì 22 febbraio 2019
In foto: E' il medico riminese Vittorio Emanuele Bianchi, già nei guai in passato per analoghe vicende, il personaggio chiave dell'inchiesta "Anabolandia" dei Nas di Bologna, che ha portato oggi all'arresto di quattro persone.
di    
lettura: 1 minuto
mer 8 giu 2011 12:48 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Bianchi è stato arrestato all’aeroporto di Bologna, di ritorno con un volo da Boston. Sono state perquisite la sua abitazione e il suo ambulatorio. Per un infermiere del Centro di Igiene Mentale dell’Ausl di Rimini, indagato, è stato invece disposto l’obbligo di firma. Tra i casi finiti nell’inchiesta, anche quello di un ex calciatore del Rimini che avrebbe richiesto, tramite il suo preparatore atletico, farmaci per i play-out 2008/09. Ma l’aspetto più inquietante della vicenda è rappresentato dal coinvolgimento di diversi genitori di atleti minorenni: a Rimini, in particolare, quelli di due giovani tennisti di 15 e 17 anni.

(newsrimini.it)

nella foto Newsrimini.it, Bianchi ai tempi del primo processo per doping.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi
di Andrea Polazzi
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna