venerdì 18 gennaio 2019
In foto: Quasi 500 ragazzi della diocesi di Rimini hanno partecipato oggi alla via crucis promossa dal settore giovani dell'Azione Cattolica. Una proposta significativa per vivere in un clima di preghiera e meditazione il venerdì Santo.
di    
lettura: 1 minuto
ven 22 apr 2011 16:12 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Insieme dietro la croce nella bellezza e nella fatica del camminare insieme, fino in cima. Il tema della via crucis promossa dall’Azione Cattolica quest’anno non è stato solo simbolico. I ragazzi, circa 500 (non solo di Azione Cattolica ma anche scout e gruppi parrocchiali), accompagnati da educatori e sacerdoti, sono partiti da Torriana per arrivare al santuario della Madonna di Saiano per la celebrazione della Passione. Tre le tappe lungo il cammino relative ai punti centrali della regola di vita che l’AC si è data: la preghiera, la condivisione, la testimonianza. A raccontare la propria esperienza ai coetanei tre giovanissimi. Tra questi Benedetta che ha spiegato come l’esperienza di condivisione con i suoi sei fratelli la faccia sentire tra le braccia di Gesù.
Ogni momento è stato preceduto da una breve riflessione del Vescovo che ha deciso di vivere la mattinata insieme ai ragazzi. Monsignor Lambiasi li ha invitati a guardare la croce, ma avendo fisso lo sguardo sul Risorto.

(nella foto un momento della Via Crucis di questa mattina)

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Andrea Polazzi
VIDEO
La Giunta adotta il nuovo piano urbano

Mobilità sostenibile, ecco come cambia la città

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna