Indietro
menu
Rimini Turismo

Arriva a Rimini Anthony Robbins, porterà 30mila presenze e 3mln di indotto

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 25 nov 2010 18:16 ~ ultimo agg. 18 set 18:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo essere stata la capitale del turismo, Rimini punta a diventare la capitale della formazione. E per farlo apre le porte della Fiera al vero e proprio leader del settore: l’americano Anthony Robbins. Dal 23 al 26 settembre 2011 il motivatore di personaggi come Nelson Mandela, Bill Clinton o gli sportivi Andrè Agassi e Michael Jordan arriverà in riviera per la sua unica tappa europea. Robbins, conduttore anche di un programma da 40milioni di spettatori sulla CNN, finora aveva tenuto le sue convention solo in metropoli come Londra e, negli ultimi due anni, Roma. Per Rimini si tratta di una vetrina importante anche in termini turistici.
Gianluca Spadoni, responsabile di Evolution T, e Andrea Babbi, dell’APT Emilia Romagna hanno evidenziato in conferenza stampa l’impatto in termini di arrivi e presenze: 6mila le persone attesa da tutto il mondo per un totale di circa 30mila presenze e un indotto quantificabile in oltre 3milioni di euro. Numeri di tutto rispetto per un periodo di bassa stagione come fine settembre.
“Inoltre – ha aggiunto Babbi – Rimini godrà nei prossimi mesi di una positiva promozione a livello internazionale.” A margine della conferenza invece, il presidente di Aeradria Massimo Masini ha risposto ad alcune domande sull’ormai nota questione Wind Jet. Nei prossimi giorni saranno rese note le destinazioni riminesi della compagnia; non dovrebbero mancare i collegamenti con Mosca, Berlino, Amsterdam e Praga. Per il Fellini il 2011 potrebbe essere l’anno del milione di passeggeri.

Per Rimini l’appuntamento del prossimo settembre potrebbe rappresentare il primo passo per gettarsi in un nuovo settore nell’ottica della destagionalizzazione.

 

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO