venerdì 18 gennaio 2019
In foto: Il vicesindaco Gamberini ha incontrato questa mattina i rappresentanti delle organizzazioni sindacali di turismo, commercio e servizi Filcams Cgil e Fisascat Cisl sui casi di mancato rispetto delle regole e dei diritti dei lavoratori riscontrati dai sindacati in alcune strutture alberghiere. Il Comune:'Non abbassiamo la guardia'
di    
lettura: 1 minuto
ven 6 ago 2010 15:30 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il vicesindaco Antonio Gamberini ha incontrato questa mattina i rappresentanti delle organizzazioni sindacali di turismo, commercio e servizi Filcams Cgil e Fisascat Cisl, accogliendo la richiesta di confronto rivolta a fine luglio a tutti i sindaci della costa. Tema dell’incontro, l’approfondimento dei casi di mancato rispetto delle regole e dei diritti dei lavoratori riscontrati dai sindacati in vertenze aperte con alcune strutture alberghiere.

“La denuncia delle organizzazioni sindacali non cade nel vuoto – assicura il vicesindaco Gamberini -. L’Amministrazione comunale presta la massima attenzione all’individuare i casi di gestione alberghiera che si pongono al di fuori dal rispetto delle norme, della legalità e dei diritti dei lavoratori. Il Comune di Rimini si è già attivato, attraverso la Polizia municipale e in collaborazione con le altre Forze dell’ordine e gli enti preposti (si vedano i controlli effettuati recentemente in 27 fra hotel e residence), per monitorare e colpire il fenomeno. Diversi casi segnalati dai sindacati sono stati già oggetto di ispezioni e controlli. Non abbassiamo la guardia: l’azione proseguirà, a salvaguardia dei diritti, della legalità, della qualità del servizio offerto e del sistema turistico riminese, a tutela e difesa dei nostri operatori che gestiscono le attività con grande professionalità e nel rispetto delle norme”.
L’Amministrazione comunale è fermamente convinta che il coordinamento con le altre istituzioni ed enti interessati sia la modalità più adeguata per aggredire e sradicare il fenomeno denunciato dalle organizzazioni sindacali. “La proposta, condivisa dalle organizzazioni sindacali, è di istituire un tavolo di confronto congiunto con tutti gli attori interessati a debellare il fenomeno – conclude Gamberini -, dai sindacati alle associazioni economiche, dall’Ausl alle altre istituzioni. Come Amministrazione comunale intendiamo salvaguardare l’integrità dell’economia turistica riminese, perseguendo gli obiettivi della qualità, dell’innovazione e del rispetto delle regole”.

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Simona Mulazzani
VIDEO
Le iniziative per don benzi

Una strada per don Oreste

di Redazione
VIDEO
di Maurizio Ceccarini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna