martedì 11 dicembre 2018
In foto: Un operaio morto e due colleghi in gravi condizioni: e' il bilancio di un incidente stradale sul lavoro avvenuto nel Ferrarese, lungo la provinciale 54 Codigoro-Pomposa, alle porte di Pontemaodino.
di    
lettura: 1 minuto
mer 21 lug 2010 09:15 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 8
Print Friendly, PDF & Email
Reading Time: 1 minute

I tre, dipendenti della Provincia di Ferrara, stavano ripristinando la segnaletica stradale quando, per cause in corso di accertamento da parte della Polstrada, sono stati investiti da un autocarro. Uno dei feriti ha riportato l’amputazione delle gambe.

La vittima e’ Massimo Gnani, 53 anni, di Villanova di Denore (Ferrara), che al momento dell’ investimento si trovava su un ‘tre ruote’ insieme a Giuseppe Milone, 59 anni, originario dell’Abruzzo. I due stavano tracciando la linea stradale laterale, e dopo l’impatto con l’autocarro il loro mezzo e’ stato sbalzato ad alcune decine di metri di distanza, nella scarpata sottostante. Per Gnani ogni tentativo di soccorso e’ stato inutile, mentre Milone e’ stato trasportato in gravi condizioni all’ospedale Sant’Anna di Ferrara. Gravissime le condizioni del terzo operaio, Massimo Santi, 45 anni, di Consandolo (Ferrara), che stava lavorando sul tiralinee: nell’impatto ha riportato l’amputazione delle gambe ed e’ stato trasportato con l’elisoccorso all’ospedale Maggiore di Bologna. L’incidente e’ avvenuto poco dopo le 11, e la circolazione sulla provinciale e’ rimasta bloccata per alcune ore. Con la Polstrada di Codigoro sono intervenuti vigili del fuoco e 118. (ANSA)

Altre notizie
di Simona Mulazzani
Notizie correlate