14 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Precipita aereo con 150 persone ad Islamabad. Nessun italiano a bordo

CronacaNazionale

29 luglio 2010, 19:34

in foto: Un aereo con oltre 150 persone a bordo è precipitato questa mattina a Islamabad. Il veivolo, appartenente alla compagnia privata Air Blue, era partito da Karachi ed era diretto nella capitale pachistana.

Lo schianto è avvenuto, per motivi ancora da accertare a Margla Hills, a circa 20 chilometri a nord dall’aeroporto Benazir Bhutto di Islamabad dove sarebbe dovuto atterrare.
A bordo vi erano 152 persone, tra cui 146 passeggeri e sei membri dell’equipaggio. Come riporta ‘Geo News’, dodici sono le persone che hanno perso il volo e si sono salvate. “L’aereo stava volando da Karachi a Islamabad – ha spiegato Parvez George, portavoce dell’Autorità dell’aviazione civile – e ha perso contatto con noi intorno alle 9.45 ora locale” (le 6 e 45 ora italiana). Elicotteri stanno portando squadre di soccorso sul luogo dell’incidente, ma le operazioni sono rese difficili della zona collinare impervia.
Secondo quanto riferiscono fonti della Farnesina, che citano le autorità pachistane, a bordo dell’aereo non risultano stranieri. “Sono comunque ancora in corso verifiche”, precisa il ministero degli Esteri.
Smentite le notizie di sopravvissuti. In un primo momento le autorità pakistane avevano parlato di alcuni superstiti, ma il ministro dell’Interno pakistano, Rehman Malik, ha confermato che tutte le persone a bordo dell’aereo sono morte. Fonti della polizia hanno reso noto che i soccorritori hanno recuperato 149 corpi.
Ignote per ora le cause del disastro. Il tempo era molto cattivo e stava piovendo a dirotto quando si è verificato l’incidente, molti voli diretti a Islamabad sono stati cancellati proprio per il maltempo. Le autorità non hanno però escluso la possibilità di un attentato terroristico. Nelle ultime settimane vari gruppi terroristici hanno infatti varie volte minacciato di far esplodere aerei in Pakistan. L’Autorità dell’aviazione civile ha comunque fatto sapere di aver ritrovato la scatola nera, utile a comprendere le cause dell’incidente.
Quanto all’aeromobile, Airbus spiega che si trattava di un Msn (Manufacturer Serial Number) 1218 registrato sotto il nome di Ap-Bjb e “consegnato con la linea di produzione del 2000. Ceduto in leasing alla compagnia airblue nel gennaio 2006, aveva accumulato circa 34mila ore di volo in circa 13.500 voli”. (Adn Kronos)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454