lunedì 21 gennaio 2019
In foto: Non si ferma la battaglia del Coordinamento Valle dell'Uso contro il nuovo impianto di compostaggio che sta per essere approvato dal comune di Sogliano.
di    
lettura: 1 minuto
mar 27 lug 2010 17:21 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Giovedì una delegazione del coordinamento si recherà al consiglio provinciale di Forlì-Cesena mentre il 2 agosto si farà il punto di future iniziative in un’assemblea pubblica a Masrola.

Il comitato, ricorda in una nota, che sta per essere “approvato un impianto di compostaggio, per rifiuti organici e speciali, di 12.000 mq sul fiume, vicino a un lago da pesca, una Comunità terapeutica e centri abitati, in una zona ad alta tutela paesaggistica.”

Il comitato critica anche la procedura di VIA (Valutazione Impatto Ambientale) definendola una farsa. “Le conclusioni – scrivono – sono state modificate secondo le richieste della Sogliano Ambiente Spa, unica impresa in campo e di proprietà del Comune di Sogliano, che certifica, autorizza e controlla. Ogni osservazione sul sito e sulla salute dei cittadini è stata ignorata.
In base al progetto, i rifiuti trattati potranno arrivare da tutta Italia.
Unico vincolo il transito di questi rifiuti da Sogliano.”

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna