22 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Firmato contratto edili. Nel riminese interessa 3.000 lavoratori

Provincia

20 aprile 2010, 18:48

in foto: E’ stato siglato nella notte il contratto nazionale dell’edilizia fra Ance e Feneal, Filca e Fillea. L’intesa sarà ora sottoposta al giudizio e al voto dei lavoratori. In Provincia di Rimini interessa 3.000 lavoratori

E’ un contratto importante perché interessa oltre 1.200.000 lavoratori (3.000 gli addetti nella provincia di Rimini), perché riguarda uno dei settori fondamentali per trainare l’economia del Paese fuori dalla crisi, ma anche perché la sintesi raggiunta tiene insieme le esigenze di incremento delle retribuzioni con l’aumento della regolarità e della qualità delle imprese e dell’intero sistema.
Attendiamo ancora l’estensione degli ammortizzatori sociali, l’incremento dei controlli in contrasto al lavoro nero, all’illegalità e agli infortuni sul lavoro; l’avvio d un piano di spesa reale sulle grandi infrastrutture, lo sblocco del Patto di stabilità; l’avvio di un sistema di selezione e qualificazione delle imprese capace di premiare quelle regolari e legali.

Proprio nel 2010 la crisi farà sentire i suoi effetti più pesanti con oltre 100.000 posti di lavoro a rischio, oltre i 100.000 già persi (nel nostro territorio l’occupazione è diminuita del 10% mentre si amplia la richiesta di CIG e di ammortizzatori in deroga).

In questo contesto l’accordo raggiunto assume ancora più valore perché oltre ad una importante risposta salariale ben oltre i limiti imposti dall’accordo separato del 22 gennaio 2009 (106,47 € al parametro 117) pari a 118€ al 3° livello (39€ dal 1/4/2010, 39€ dal 1/1/2011, 40€ dal 1/1/2012) Sul piano della lotta all’irregolarità e all’illegalità, che, come dimostrano anche gli ultimi dati Istat sul lavoro nero, sono fenomeni particolarmente presenti nel settore, l’intesa sottoscritta prevede importanti novità in materia contrasto all’abuso del part-time e di miglioramento delle banche dati per la gestione del DURC e per l’attivazione del DURC per congruità.
Sul piano dei diritti vanno sottolineati gli interventi in materia di piena attuazione degli accordi sulla sicurezza sul lavoro e sull’attivazione degli RLST, sulle ferie, a particolare vantaggio dei tanti lavoratori migranti del settore, sull’estensione del diritto allo studio e sul rilancio della previdenza integrativa attraverso risorse messe in campo dalle imprese attraverso opportune forme di mutualizzazione a vantaggio dei lavoratori iscritti al fondo di previdenza complementare.

Segreteria FILLEA CGIL Rimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454