24 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Controlli Polizia Municipale. Sequestrati puntatori laser e giocattoli

CronacaRimini

14 aprile 2010, 16:58

in foto: Blitz della Polizia municipale di Rimini questa mattina in un negozio di Marina Centro. L'operazione ha portato al sequestro di oltre 100 penne e puntatori laser di genere proibito dal Ministero della Sanità, in quanto potenzialmente pericolosi per la salute e gli occhi.

Sequestrati anche 1200 giocattoli non conformi e 400 occhiali senza marchio CE. Il titolare, oltre alla denuncia, dovrà pagare sanzioni per 35.000 euro.
In totale nel mese sono stati 7 i controlli che hanno portato al sequestro di 2000 prodotti irregolari.
Controllati anche 5 esercizi di somministrazione di alimenti e bevande dove sono state rilevate 15 violazioni igienico sanitarie ed edilizie, con sanzioni da oltre 10.000 euro, e sono stati sequestrati più di 30 Kg di alimenti scaduti o di provenienza sconosciuta.

La nota stampa

Nuovo blitz del reparto di Polizia amministrativa della Polizia municipale di Rimini nell’ambito della continua attività di monitoraggio delle attività economiche, volto ad assicurare la tutela dei consumatori sulla qualità delle merci poste in commercio e prevenire l’immissione di prodotti non conformi alle normative.
Questa mattina il controllo di un negozio a Marina centro ha portato al sequestro di più di 100 penne e puntatori laser di genere proibito dal Ministero della Sanità, in quanto potenzialmente molto pericolosi per la salute e gli occhi. Proprio verso questi prodotti si sta concentrando da diverso tempo l’attività del reparto di Polizia amministrativa, in quanto risultano sempre più diffusi in articoli comuni o addirittura in giocattoli, senza nessuna garanzia sulla conformità alle normative europee, sul rispetto dei limiti di frequenza emessa e sulla presenza di meccanismi di sicurezza in caso di malfunzionamento.
Posti sotto sequestro anche 1200 giocattoli non conformi, commercializzati senza possibilità di tracciatura produttiva e senza attestazione del superamento dei rigorosi test di sicurezza imposti dalla normativa comunitaria. Tra questi sono stati rinvenuti dagli agenti pure pezzi già sottoposti a divieto di commercializzazione da parte delle autorità europee in quanto di accertata tossicità.
Non idonei e pericolosi per la vista, inoltre, circa 400 occhiali senza marcatura CE e privi delle note di sicurezza previste per i dispositivi medici.
Complessivamente il controllo ha portato ad elevare sanzioni amministrative per circa 35.000 euro, mentre il titolare è stato denunciato all’autorità giudiziaria per commercio di prodotti pericolosi. La merce sequestrata sarà distrutta.
Nel corso del mese, in ulteriori 7 controlli, sono stati posti sotto sequestro altri 2000 prodotti di vario genere, anche elettrici, che erano stati immessi in commercio senza le informazioni obbligatorie di legge e senza garanzia sulla provenienza e la conformità ai fini della sicurezza.
Controllati anche 5 esercizi di somministrazione di alimenti e bevande. In questo caso sono state accertate 15 violazioni igienico sanitarie ed edilizie, per un importo complessivo di più di 10.000 euro, e sono stati sequestrati più di 30 Kg di alimenti scaduti o di provenienza sconosciuta.

(foto Bove)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454