Al via il Beach Line Festival. Campi spostati a nord, 1500 gli atleti

Riccione Sport

7 aprile 2010, 16:55

in foto: Si è aperta ieri la 13esima edizione del Beach Line Festival a Riccione. 1500 atleti provenienti anche da Germania, Austria, Svizzera e Olanda si sfideranno fino a sabato sui 2149 campi da beach volley allestiti sulla spiaggia della Perla Verde.

Novità di questa edizione, lo spostamento da piazzale Roma alla spiaggia libera di piazzale Azzarita reso necessario dalla necessità di mantenere le dune di sabbia a protezione dell’arenile in caso di maltempo.

La nota stampa

Si è aperta ieri la tredicesima edizione del Beach Line Festival, la kermesse internazionale di beach volley che come ogni anno, nella settimana dopo Pasqua, anima la spiaggia di Riccione con centinaia di campi allestiti a perdita d’occhio e 1500 atleti di tutte le categorie, dai principianti ai pluricampioni olimpici, provenienti in gran parte dalla Germania ma anche da Austria, Svizzera e Olanda.
La conferenza stampa di presentazione dell’evento si è svolta stamane alle 13 presso il Ristorante Tanimodi di piazzale Azzarita, alla presenza del Sindaco Massimo Pironi, del Presidente di PromHotels Riccione, Cesare Ciavatta e degli organizzatori dell’evento, Jorn Knissel (Alpetour Tour Operator) e Ralf Esser (Funtec). La prima novità di questa edizione, la tredicesima, è rappresentata dallo spostamento a nord della manifestazione, dalla spiaggia libera di piazzale Azzarita fino al corso del Marano.
Lo spostamento da piazzale Roma, dove è sempre stato allestito il quartier generale dell’evento, a piazzale Azzarita si è reso necessario a causa della necessità di mantenere le dune di sabbia a protezione dell’arenile in caso di maltempo, visto l’anticipo di stagione e i danni causati dalle mareggiate lo scorso anno. Lo spostamento a Nord, nonostante i timori della vigilia, non sembra aver influito sulla manifestazione, che, anzi, si è giovata di una maggiore profondità dell’arenile.
Buona, anzi, ottima anche l’accoglienza dei bagnini della zona Nord, che si sono subito prodigati per dare una mano negli allestimenti dei campi e nel mettere a disposizione i propri servizi igienici, indispensabili per la migliore riuscita dell’evento.
I numeri del Beach Line Festival 2010 sono numeri da record, mai raggiunti prima a Riccione: 214 campi da gioco montati sulla spiaggia, 1500 gli atleti presenti (tra cui oltre 70 bimbi dai cinque anni in su), per un numero complessivo di 9000 presenze alberghiere, 30 alberghi coinvolti e due camping.
Grande qualità anche nel novero degli atleti professionisti presenti: a partire dalla rappresentanza femminile: Susanne Lahme, 4 volte campionessa olimpica, campionessa europea e giocatrice della Nazionale brasiliana; Gudula Krause, allenatrice, 6 volte campionessa tedesca di beach volley in-door, 3 volte campionessa out-door, un nono posto alle Olimpiadi 2000. Di grande spessore anche la rappresentanza maschile, a partire dal team della Nazionale Olandese: Reinder Nummendor e Richard Schuil, atleti professionisti e campioni europei della nazionale dei Paesi Bassi, accompagnati dal loro allenatore, Michiel van der Kuip.
Per la prima volta, anche l’Italia è rappresentata al massimo grado, grazie alla presenza in veste di “special guest” di Francesco Lombardi, tecnico della Federazione Nazionale Italian Beach Volley.
Ma se la presenza di atleti di fama e livello olimpico, oltre ad un centinaio di istruttori, è garanzia di grande qualità tecnica, la molla più potente a prendere parte al Beach Line Festival rimane la possibilità di fare sport e divertirsi sulla spiaggia e sul mare di Riccione.
La manifestazione, fanno notare gli organizzatori, ha un tasso di ritorno molto elevato, circa 70 partecipanti su 100 decidono di riconfermare anche per l’anno successivo. E questo ha fatto sì che gli atleti delle prime edizioni, siano passati dai venti ai trenta, ai quaranta anni di età, mantenendo però intatta la voglia di fare sport. Per loro, gli over 40, è stata persino creata una sezione del torneo. Altro fenomeno collegato, la presenza dei bambini, quest’anno sono una settantina, a partire dai cinque anni, che seguono i genitori nel loro sport preferito, ma non disdegnano qualsiasi altro gioco sulla sabbia.
Il Sindaco Pironi lancia agli organizzatori un obiettivo per il prossimo anno: 300 campi sulla spiaggia di Riccione. “Preferiamo non fissarci subito degli obiettivi – puntualizza Ralf Esser – per noi è importante mantenere un obiettivo di grande qualità. Non ci dispiacerebbe aumentare i numeri, ma preferiamo darci l’obiettivo di dividere i partecipanti in due settimane, prima e dopo Pasqua. A quel punto i numeri potrebbero anche raddoppiare, ma senza mai venir meno alla qualità e alla soddisfazione di tutti i partecipanti”

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454