martedì 19 febbraio 2019
In foto: Si è chiusa ieri con un totale di circa 190.000 visitatori la mostra a Castel Sismondo da 'Rembrandt a Gauguin a Picasso'. Sabato sera gran finale con il concerto di Antonella Ruggiero e l'apertura straordinaria che ha animato il castello fino alle due di notte.
di    
lettura: 1 minuto
lun 22 mar 2010 15:54 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I numeri dicono che per Rimini è stato l’evento culturale dell’anno: 190.000 visitatori, in sei mesi, sono venuti a Castel Sismondo per ammirare i 65 capolavori provenienti dal museo di Boston. Sabato c’è stato il record di presenze: oltre 5.000. Alla chiusura ‘con il botto’ ha contributo l’evento organizzato dal curatore Marco Goldin: ingresso ridotto per tutti (8 euro anziché 12) fino all’una e trenta, gadget in omaggio, specialità enogastronomiche offerte dalla Confcommercio. Alla notte bianca hanno partecipato circa mille persone, molte delle quali in fila dal tardo pomeriggio. Tutto esaurito per il Monologo su Van Gogh recitato da Gilberto Colla e scritto da Goldin, e per i due concerti di Antonella Ruggiero, cui, vista la dimensione della stanza, hanno potuto assistere solo 240 persone. La cantante, che ha già collaborato con goldin in passato, ha proposto brani del repertorio sacro, del proprio, ma anche brani creati appositamente per la mostra dedicata agli impressionisti che ha girato tutta Italia e che il prossimo anno sarà a Rimini.
Domani sarà presentata la prossima grande mostra di castel Sismondo, che inaugurerà il 23 ottobre, dedicata a Parigi e agli impressionisti e a Caravaggio e altri pittori del Seicento.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna