sabato 19 gennaio 2019
In foto: I medici Manuel Mancini, primario di ortopedia dell'ospedale Umberto Parini di Aosta ed Enrico Visetti, primario del reparto rianimazione, stanno operando la riduzione incruenta in narcosi della frattura del polso destro del Papa.
di    
lettura: 1 minuto
ven 17 lug 2009 12:46 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Benedetto XVI era caduto stanotte nella sua camera da letto, nello chalet di Les Combes,
a 1300 metri di quota in Val d’Aosta, riportando una frattura scomposta del polso destro. Secondo fonti vaticane, il pontefice è scivolato e non ha avuto alcun malore o svenimento. In ogni caso lo hanno subito controllato il suo cardiologo ed il suo rianimatore personale.
A confermare le condizioni discrete del papa vi è il fatto che stamani – ha riferito il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi – ha celebrato messa come ogni mattina, e ha fatto
colazione. Poi è stato accompagnato, con la sua auto nera, all’ospedale di Aosta, dove è giunto alle 9 e 45 circa. Il pontefice è sceso dall’auto, protetto come sempre in questa
vacanza da imponenti misure di sicurezza, ed ha percorso a piedi il lungo corridoio di ingresso tra una piccola folla di curiosi
e malati che lo hanno salutato. I sanitari lo hanno subito sottoposto ad una radiografia, e anche a un check up completo.

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna