Csi San Patrignano: Gran Premio Acqua Uliveto ad Hassmann

Coriano Sport

20 luglio 2009, 10:58

in foto: Uno speciale sul 13° Challenge Vincenzo Muccioli andrà in onda su Icaro Rimini TV e su èTV Romagna questa sera alle 22,30.
www.csi-sanpatrignano.org

E’ andato alla Germania il Gran Premio Acqua Uliveto – 13° Challenge Vincenzo Muccioli, grazie alla spettacolare vittoria del suo portacolori Toni Hassmann – si legge sul sito ufficiale del Csi di San Patrignano -. In sella a Lolita H e davanti a oltre 5 mila persone sugli spalti, Hassmann (uno degli otto cavalieri a uscire indenne dal percorso base) ha avuto lo svantaggio di partire per primo nel barrage decisivo, ma grazie al tempo impiegato (33,49) e al netto che l’alfiere tedesco è riuscito a replicare ha da subito imposto una forte ipoteca sull’edizione 2009 del Challenge.

“E’ stato uno dei più grandi successi che abbia mai ottenuto con Lolita – dichiara il vincitore -. Ho fatto una gara perfetta e sono davvero soddisfatto. Non potevo vincere meglio di così. Lolita, la tredicenne figlia del grande Libero H, è stata davvero brava. Veniva da un infortunio, ma non ci sono dubbi che si sia ripresa bene. Una dedica speciale per la vittoria – aggiunge Hassmann, deciso a ritornare anche per la prossima edizione – vorrei farla al mio allenatore che ha sempre creduto in me”.

La piazza d’onore è andata a un prudente, quanto saggio, Beat Mandli. Sino al momento del suo ingresso in campo, infatti, erano stati veramente pochi i doppi netti e così il cavaliere svizzero in sella a Louis ha preferito assicurarsi la gara ed un ottimo secondo posto (0/0; 40,09). Terza posizione per la Norvegia con il combattivo Geir Gulliksen, che in sella a L’Espoir ha chiuso con due netti e un tempo di 42,27.
Ci ha provato, invece, il fuoriclasse Richard Spooner, protagonista nel Gran Premio dello Csio di San Gallo e della Coppa delle nazioni di Roma di quest’anno. In sella a Cristallo il cavaliere statunitense ha commesso errore sul muro verde rappresentante il cedro del libano simbolo di San Patrignano e si è dovuto accontentare della quarta piazza (0/4; 33,62).

Grande gara quella del cavaliere italiano Luca Marziani, migliore degli azzurri al nono posto. In sella a Cascartho O.H Marziani è uscito indenne da errori agli ostacoli, ma è stato penalizzato da 1 penalità per avere superato il tempo massimo consentito.

Il miglior cavaliere del concorso che ha messo al polso l’orologio messo in palio dalla nota casa costruttrice svizzera Rolex, è stato l’azzurro Gianni Govoni grazie alle sue tre vittorie e al secondo posto ottenuto nelle tre giornate di gara.

Gran Premio Acqua Uliveto 13° Challenge Vincenzo Muccioli – Prova mista
1° Toni Hassmann (Ger) – Lolita H (0/0; 33,49)
2° Beat Mandli (Sui) – Louis (0/0; 40,09)
3° Geir Gulliksen (Nor) L’Espoir (0/0; 42,27)
4° Richard Spooner (Usa) Cristallo (0/4; 33,62)
5° Marc Houtzager (Ned) Opium Vs (0/4; 38,72)
6° Jose Larocca (Arg) Royal Power (0/8; 35,89)

Aveva già impressionato sabato e domenica Toni Hassmann in sella al sette anni Oldemburg, Baron Pkz, ha concesso il bis al pubblico di San Patrignano nel premio WeFree, prova mista riservata ai cavalli giovani.

Hassmann ha primeggiato nel barrage al quale hanno avuto accesso un totale di 9 binomi, chiudendo con due percorsi netti nel tempo di 36,33.

“Sono felicissimo di aver centrato il mio secondo successo a San Patrignano, davvero molto contento di averlo fatto in sella Baron Pkz che si conferma un cavallo veloce e molto qualitativo. Adesso spero di non fermarmi qui e vincere ancora, magari proprio questa sera nel Gran Premio”.

Il collega olandese Albert Zoer, campione del mondo a squadre 2006, in sella a Veliciano, stallone KWPN da Andiamo, ha replicato il secondo netto in barrage, ma non è riuscito a ultimare la prova prima dei 37,86 secondi.
La terza posizione è andata a al connazionale di Zoer William Greve, che in sella a Verona (castrone Kwpn di 7 anni da Equador) ha ultimato senza errori nel tempo di 38,42.
Migliore degli italiani, in sesta posizione, è stato Giovani Magaton, che su Carol Fz Bz, femmina di 7 anni figlia di Come On, è riuscito ad inanellare i due netti in un tempo di 40,63.

WeFree è il nuovo slogan con cui San Patrignano presenterà dal prossimo settembre tutte le sue attività di prevenzione. E nella comunità fondata da Vincenzo Muccioli è in programma il prossimo 10 ottobre il 1° WeFree Day, una giornata di incontri e discussioni tra relatori di tutto il mondo e centinaia di giovani sui temi del disagio, dell’emarginazione, dell’educazione e della sostenibilità.

Premio WeFree – Prova mista
1° Toni Hassmann (Ger) – Baron Pkz (0/0; 36,33)
2° Albert Zoer (Ned) – Veliciano (0/0; 37,86)
3° William Greve (Ned) – Verona (0/0; 38,42)

Uno speciale sulla tre giorni di San Patrignano sarà proposto su Icaro Rimini TV e su èTV Romagna questa sera alle 22,30.

(nella foto, Toni Hassmann)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454