sabato 20 luglio 2019
menu
In foto: Il ministero della giustizia serbo ha inviato alle autorità italiane la richiesta di estradizione di Muharem Gashi, un serbo di 36 anni accusato di crimini di guerra contro la popolazione civile in Kosovo dieci anni fa, che era stato arrestato l'11 luglio scorso a Rimini.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
sab 18 lug 2009 19:17 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il ministro della giustizia, Snezana Malovic – citata dall’agenzia Tanjug – ha espresso l’auspicio che la Corte di appello di Bologna, competente nella vicenda, dia parere favorevole all’estradizione di Gashi verso la Serbia. Muharem Gashi – che era residente a Bellaria (Rimini) dove faceva il camionista – era stato arrestato dagli agenti dell’ufficio immigrazione della Questura di Rimini che, in collaborazione con l’Interpol, avevano eseguito un mandato di cattura internazionale emesso dal Tribunale di Belgrado. Gashi, dopo aver fatto parte dell’esercito serbo, nel 1999 si era arruolato come volontario nell’Esercito di liberazione del Kosovo (Uck), il movimento della guerriglia indipendentista. Nel 1999 fu protagonista di un attacco in abitazioni presso Klina, in Kosovo, nel quale due civili furono uccisi e un altro ferito. (ANSA)

Notizie correlate
Una questione delicata

Legge o coscienza?

di Andrea Turchini   
di Icaro Sport   
VIDEO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna