Indietro
menu
Rimini

Il Prefetto Mannino saluta e riapre il caso della nuova Questura

In foto: Il prefetto uscente Domenico Mannino, nel suo ultimo giorno a Rimini prima del trasferimento, lascia con l'amaro in bocca per com'é andata la vicenda della nuova Questura. (il servizio di E' Tv)
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 9 gen 2008 17:11 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E rilancia ipotesi alternative per la nuova sede della polizia, almeno temporaneamente (vedi notizia delle 13.05).
Un rammarico per una sede pronta da tempo, ma che non viene ancora consegnata per problemi nella definizione del contratto tra il costruttore e il ministero degli interni che dovrà pagarne l’affitto. Ormai, secondo Mannino, è evidente il fatto che la soluzione del problema non è a breve termine. Il ministero, ricorda, aveva addirittura scritto alla società dicendo di non essere più interessato a quella sede. In pratica, se da una parte il Comune ha sempre detto no a qualsiasi ipotesi di costruzione alternativa all’edificio di via Roma, le parole del prefetto sembrano aprire uno scenario inatteso: ovvero quello dello spostamento in una sede temporanea. Per sapere se è effettivamente così, e capire in che termini stia ora il dialogo tra il costruttore e il ministero, abbiamo contattato Paolo Zaghini, referente locale della Damerini, che, dice, “parlerò nei prossimi giorni”.
(Newsrimini.it)