Indietro
menu
Santarcangelo

Basket C1. Tutto facile per la Coldsystem contro il Massa (94-67)

In foto: Troppo forte la Coldsystem Santarcangelo per il Massalombarda. La partita vera dura poco, poi gli Angels prendono il largo. Buono il debutto di Cosentino. Il match winner è Cimatti, autore di una prova super.
di    
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 21 gen 2008 18:10 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Al di là dell’oceano si chiama “fashionable absence” – si legge in una nota della società santarcangiolese – ed è quando una star tanto
attesa decide semplicemente di non partecipare ad una festa, sapendo bene che la sua assenza farà parlare molto di più della sua presenza. Bene, la tanto attesa star di Massa, il colpo da novanta, quel Di Monte che aveva messo in ambasce lo staff tecnico santarcangiolese, non arriva nemmeno al parquet al PalaAngels. Però di “fashonable” c’è ben poco, visto che a fermare il fuciliere ex Cento è una poco
fascinosa contrattura muscolare. Negli Angels invece, abile ed arruolato, c’è l’altra novità della partita, quell’Enrico Cosentino che, causa emozione, nella notte prima del debutto riduce le ore di sonno ad un paio e, per giunta, agitate.
Il peso del match ha il volto tirato del Franco Foschi che esce dagli spogliatoi dopo il “discorso” prepartita: i due punti sono vitali per il proseguo della stagione. Gli Angels avvertono oltremodo la tensione, iniziando belli contratti e concedendo un
paio di tiri di troppo con i piedi per terra alla
squadra ospite (5-10 al 4’). Coach Foschi invita i suoi, con un paio di urli, ad essere più aggressivi: recepisce il messaggio un collegatissimo Benzi che, nel solo primo quarto, pennella 11 punti che sono sufficienti agli indigeni, nonostante un clamoroso Montanari, per riprendersi vantaggio ed inerzia (28-25 al 10’). Pronti e via e Cimatti, ad inizio secondo quarto, decide che è ora di metterci un bel po’ di peperoncino sulla partita: una serie di penetrazioni impressionanti che lo porta a 22 di valutazione alla fine del secondo quarto, ed un paio di canestri di capitan Panzeri, consentono agli Angels di involarsi, fino al vantaggio in doppia cifra dell’intervallo lungo (48–35 al 20’).
Massa tenta una timida reazione all’uscita dagli
spogliatoio, ma un masochistico fallo tecnico di
Mastrilli, toglie ritmo e speranze alla compagine
ospite. Ad approfittarne ci pensa ancora un
abbacinante Cimatti, che sparecchia i tabelloni e
devasta la difesa ospite (61–41 al 25’). Massa ci
prova col solo orgoglio di Zotti, ma prima Panzeri dall’amato angolo e poi la lucidità del neo-arrivato Cosentino, rintuzzano le speranze della squadra di Bettazzi (68–47 al 30’).
Sono l’inaspettato Bedetti con una serie di clamorosi canestri e Cosentino con una bomba da veterano a chiudere la partita quando mancano ancora 7 minuti sul cronometro (76–47 al 33’). Il resto è purissimo garbage, in cui gli Angels si “limitano” a controllare il vantaggio e Cimatti a lucidare uno score che alla fine dirà 24 punti, 16 rimbalzi, 10 falli subiti ed un
irreale 36 di valutazione. Serve altro?

Dagli spogliatoi

Franco Foschi (Coach Angels): Una vittoria
importantissima, senza dubbio. Abbiamo iniziato un po’ contratti, poi ci siamo sciolti ed abbiamo preso questi due punti. Molto bene Cimatti ed in generale tutta la squadra; sono molto soddisfatto del debutto di Cosentino che ha dimostrato ottima personalità.
Adesso abbiamo due trasferte importanti e dobbiamo andare là convinti che le possiamo vincere.

Francesco Bettazzi (Coach Basket Massa): C’è poco da dire: questa è al momento la differenza che c’è fra noi e gli Angels. Santarcangelo è una squadra ben allenata, molto ben disposta in campo e che adesso si è ulteriormente rinforzata con un ottimo giocatore come Cosentino. Noi dobbiamo rimboccarci le maniche e provare a risalire la china, e spero che l’arrivo di
Di Monte ci dia una grossa mano sia dentro che fuori dal campo. Per il resto, il mercato non prevede altri movimenti, quindi le voci che danno Zannoni in uscita sono infondate: Andrea rimane con noi e giocherà i minuti che si merita di giocare.”

IL TABELLINO:

Coldsystem Santarcangelo–Elettronica AM
Massalombarda 94-67 (28-25; 48-35; 68-47)

Coldsystem Angels Santarcangelo: Vandi 10, Cosentino 8, Benzi 17, Monti 2, Contigiani 8, Cimatti 24, Bedetti 8, Puccioni 6, Venturi, Panzeri 11. All. Foschi.

Elettronica AM Massalombarda: Franceschini 2, Piazzi 10, Ma strilli 2, Espa 21, Zotti 10, Dall’Osso, Montanari 21, Zampa 1, Zannoni, Bergamaschi 2. All. Bettazzi.

Notizie correlate