sabato 19 gennaio 2019
In foto: Un albanese ha ucciso a coltellate la moglie, dalla quale era divorziato, questa mattina poco dopo le 7 in viale Regina Elena, sul lungomare di Rimini.
di    
lettura: 1 minuto
gio 12 lug 2007 11:00 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Stava entrando nel bar piadineria in viale Regina Elena 173 sul lungomare di Rimini, per fare colazione prima di andare al lavoro nell’albergo poco distante in cui era addetta alle pulizie. L’ex marito è arrivato alle spalle, in bicicletta e l’ha colpita ripetutamente con un coltello da cucina dalla lama di 30 centimetri.
Shepetim KopliKu, 39 anni, nato a Scutari, in Italia con regolare permesso di soggiorno, è stato arrestato poco dopo il delitto dai carabinieri di Rimini che l’hanno trovato accovacciato a terra in stato di schok. L’ex moglie si chiamava invece Shepresa Luku, di Durazzo, anche lei di 39 anni e in Italia con regolare permesso di soggiorno. La coppia aveva due figli, di 17 e 6 anni che vivevano con la madre. All’origine dell’omicidio ci sarebbe il rancore dell’ex marito che non accettava la separazione.
Accompagnato in caserma per l’interrogatorio, si è avvalso della facoltà di non rispondere. L’uomo, disoccupato, con un passato da muratore e precedenti per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale è rinchiuso nel carcere di Rimini con l’ accusa di omicidio aggravato.

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Andrea Polazzi
VIDEO
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna