mercoledì 22 maggio 2019
In foto: Dall'inizio dell'anno sono stati scoperti quasi 700 lavoratori in nero e 230 aziende irregolari. E' quanto emerso dalla riunione della conferenza permanente delle amministrazioni e degli enti di vigilanza che si è tenuta oggi in prefettura.
di    
lettura: 1 minuto
mer 23 mag 2007 19:55 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I controlli sono stati effettuati su tutta la provincia dopo il giro di vite messo in atto per contrastare il lavoro nero. Dai dati esaminati è emerso che oltre il 75% delle violazioni è nel settori edile, alberghiero e dei pubblici esercizi. Sempre più numerose sono, inoltre, le situazioni irregolari di lavoratori extracomunitari e di titolari stranieri di piccole imprese artigiane. Non sono state invece scoperte organizzazioni di caporalato dedite allo sfruttamento di mano d’opera. Sul fronte degli infortuni nel 2007 c’è n’è stato uno mortale e due nel percorso casa lavoro. Tra le iniziative in programma un protocollo d’intesa tra provincia e associazioni datoriali che renderà obbligatoria per tutti i lavoratori edili ed extracee corsi di formazione sulla sicurezza.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna