martedì 22 gennaio 2019
In foto: Il turismo è un settore importante per l'economia del paese e per rilanciarlo nell'immediato potrebbe essere necessario abbassare i prezzi e mettere in piedi politiche aggressive anche riducendo i ricavi unitari.
di    
lettura: 1 minuto
mer 5 ott 2005 09:44 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Questa la ricetta del presidente della Repubblica Azeglio Ciampi intervenuto ieri a Verbania per commentare i dati negativi dell’ultima stagione. “In Italia – ha detto Ciampi – gli alberghi ci sono, ma vanno riempiti di più. La stagione è troppo breve e serve vi sono problemi di rapporto tra i prezzi e la qualità dei servizi”. L’auspicio del presidente è quello di una maggiore cooperazione tra autorità locali e nazionali in modo da potersi presentare all’estero come una realtà coesa.
Condivide l’analisi del presidente, il vicesindaco di Rimini Maurizio Melucci che sottolinea come l’amministrazione già da tempo dibatta su questi temi. Ed anche per quanto riguarda la maggiore occupazione delle strutture alberghiere nel riminese sono state già messe in atto politiche per incentivare il turismo fieristico e congressuale.
Giudizio positivo sulle parole di Ciampi anche da parte del sottosegretario Bettamio che le giudica la migliore risposta all’assessore regionale Pasi che imputava la crisi del turismo ai mancati trasferimenti di fondi da parte dello Stato. “Lamentare la mancanza dell’intervento statale in una materia che le Regioni hanno voluto di competenza propria – ha commentato Bettamio – significa evitare responsabilità ed evidenziare assenza di progettualità.”

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
Notizie correlate
di Silvia Sanchini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna