lunedì 21 gennaio 2019
In foto: Per 20 voti a 19 non passa la mozione di sfiducia nei confronti del presidente del Consiglio comunale di Rimini Cesare Mangianti. A dire si Forza Italia, An, Pri e Sdi; a sostegno di Mangianti (che ha votato in proprio favore) Ds, Margherita, il sindaco Ravaioli e Rifondazione Comunista. www.comune.rimini.it
di    
lettura: 1 minuto
ven 21 ott 2005 08:53 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Vittoria Vitale, tra i firmatari del documento, ha preferito invece uscire dall’aula. Dopo il voto hanno abbandonato l’aula per protesta anche gli altri consiglieri che avevano proposto la sfiducia.
La mozione era stata presentata da Forza Italia dopo la querelle tra Mangianti e la consigliera forzista Moretti, nel consiglio comunale del 6 ottobre scorso. In quell’occasione il presidente aveva impedito alla Moretti di parlare. Motivo della tensione un’animata discussione su un progetto per la Palestina avvenuta alcuni giorni prima in occasione di un convegno dedicato alla cooperazione internazionale. Una presa di posizione di Mangianti mal accolta anche dalle rappresentanti femminili del centro sinistra, che avevano mostrato solidarietà alla consigliera di opposizione.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna