18 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Approvato piano triennale investimenti. 103 mln di euro nel 2006

PoliticaRimini

13 ottobre 2005, 16:33

in foto: Viabilità, edilizia scolastica, ambiente. Questi i settori che assorbiranno la maggior parte dei 230 milioni di euro di investimenti pubblici previsti a Rimini nel prossimo triennio. Ieri la giunta ha approvato infatti il piano 2006-08. www.comune.rimini.it

230 milioni per i lavori pubblici per i prossimi tre anni, 103 milioni nel 2006, anno di fine mandato. Questi i numeri del piano triennale licenziato ieri dalla giunta di Rimini.

Nella cifra totale prevista dal Piano triennale degli investimenti non sono compresi alcuni importanti interventi che verranno comunque realizzati dall’Amministrazione Comunale o da altri soggetti pubblici o privati. Tra questi le intersezioni sulla Statale 16 ‘Adriatica’ (15 milioni di euro previsti da Anas) e il recupero ex Palace Hotel (finanziamento di 5 milioni di euro da parte dello Stato).
Per quanto riguarda l’anno 2006, il Piano triennale prevede investimenti per una cifra complessiva di quasi 103 milioni di euro, oltre 50 dei quali provenienti da risorse del bilancio comunale. Il settore che assorbe la gran parte degli stanziamenti è ‘viabilità e mobilità’ con quasi 40 milioni di euro. Tra le opere principali segnaliamo il secondo lotto della nuova viabilità a Corpolò (3,292 milioni di euro), il sottopasso sulla via Montescudo in prossimità della Statale ‘Adriatica’ (2,4 milioni di euro), il collegamento ciclo pedonale San Giuliano- Rivabella Deviatore del Marecchia e sistemazione argini sbocco a mare del Deviatore (1,73 milioni di euro), la riqualificazione del lungomare San Salvador (1,55 milioni di euro). A questi si aggiungono la manutenzione straordinaria strade e realizzazione di viabilità protetta (3,6 milioni di euro) e gli interventi per svincoli, rotatorie e mobilità lenta (910 mila euro). Per l’edilizia scolastica e universitaria sono stanziati  oltre 17 milioni di euro con particolare attenzione per la realizzazione della scuola d’infanzia a 4 sezioni a San Giuliano (2,4 milioni di euro), il polo dell’infanzia al nuovo Peep di Viserba (2,150 milioni di euro), l’acquisizione dell’area e la realizzazione dell’asilo di via di Mezzo (2,3 milioni di euro), la nuova scuola elementare di via Conforti (4,5 milioni di euro), la ristrutturazione del complesso storico ‘Alberti’ con destinazione a locali per l’Università (5,2 milioni di euro). All’edilizia sportiva e culturale sono destinati circa 12 milioni di euro; tra gli altri interventi sono previsti il centro sportivo di Bellariva (5 milioni di euro), la realizzazione della piscina (3,5 milioni di euro), il completamento degli Agostiniani (1,8 milioni di euro) e il rifacimento della copertura della torre scenica del teatro Novelli (800 mila euro).
Particolarmente consistente l’intervento nell’edilizia residenziale pubblica con 8,8 milioni di euro (nel triennio 2006-2008 saranno oltre 21 milioni di euro) per la realizzazione di 313 alloggi. Da sottolineare inoltre gli interventi al Cimitero civico (un milione 374 mila euro) riguardanti la sistemazione del piazzale antistante l’ingresso monumentale e il recupero- restauro architettonico delle parti storiche, in accordo con la Soprintendenza.
Oltre 5,5 milioni di euro sono destinati dal ‘risanamento ambientale’ e ‘riqualificazione urbana’ con interventi sulla fossa Brancona (1,13 milioni di euro), la nuova condotta per versamento acque meteoriche a Viserba (2,11 milioni di euro), il completamento delle fognature bianche in via Teodorico (400 mila euro), interventi sul verde (550 mila euro), eccetera.
In riferimento a questi due ultimi settori sono opportune due considerazioni. Le opere e gli investimenti relativi al ‘risanamento ambientale’ andranno certamente precisati alla luce dei risultati del Prg delle fognature, che giungerà alla sua definizione nei prossimi mesi. Gli interventi  inclusi nel presente triennale rappresentano pertanto delle priorità, ma non esauriscono l’impegno in tale essenziale settore. In secondo luogo, va segnalata la specificazione, all’interno della ‘riqualificazione urbana’, del capitolo riguardante l’abbattimento delle barriere architettoniche, che consentirà di intervenire sulle situazioni di maggiore criticità.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454