17 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Voci ed emozioni di chi era a Loreto per la Beatificazione di Alberto Marvelli

RiminiVita della Chiesa

6 settembre 2004, 12:57

in foto: Alberto Marvelli è finalmente salito agli onori degli altari ieri mattina alle undici, e per tutta la Chiesa è beato.

Lo ha proclamato beato papa Giovanni Paolo II, che ha anche indicato il 5 ottobre, la data della sua morte, come giorno in cui ogni anno verrà ricordato.
Ieri erano più di seimila i riminesi che si sono uniti ai pellegrini arrivati da tutto il mondo nella piana di Montorso, dove sono state sfiorate le trecentomila presenze. Tanto caldo nella spianata ai piedi di Loreto, che si affaccia sul mare, un milione le bottigliette di acqua distribuite, più di 250 gli interventi della protezione civile in soccorso di persone colte da malori dovuti ai quasi trentacinque gradi di temperatura.
Altrettanto ‘calda’ la situazione emotiva: grande commozione tra i riminesi al momento della caduta del telo davanti allo stendardo, subito dopo la proclamazione del Papa, un fremito commosso che ha percorso tutti i trecentomila che si sono sciolti in un applauso lungo, intenso, appassionato.

Tanta partecipazione e la voglia di sentirsi una sola Chiesa, orgoglio di appartenere a questa città che ha saputo esprimere una figura di così alto profilo, desiderio di vivere appieno i valori cristiani, capaci di cambiare la vita in modo possibile visto che Marvelli lo ha saputo e voluto fare, sono i sentimenti espressi da chi ha partecipato alla lunga giornata di Loreto. Se ne fa portavoce al nostro microfono il Vicario generale, monsignor Aldo Amati.

Presenti tanti riminesi, e tante anche le personalità e i rappresentanti politici locali, a testimoniare che Marvelli è un patrimonio per l’intera città di Rimini e non solo per i cattolici. Oltre al primo cittadino, Alberto Ravaioli, gli assessori comunali Stefano Vitali e Tiziano Arlotti, il presidente della Provincia Nando Fabbri ed il presidente del consiglio provinciale Fabio Zavatta, i sindaci di Morciano Giorgio Ciotti, di Riccione, Daniele Imola, di Cattolica Pietro Pazzaglini e di Montecolombo Dino Pala. Presente il Presidente della Fondazione cassa di Risparmio Luciano Chicchi, il senatore Bettamio, e l’ex senatore Armando Foschi.
Tanti anche i riminesi chiamati a partecipare in prima persona alla liturgia eucaristica, trasmessa in diretta in tutto il mondo: un gruppo guidato dalla vicepresidente di Ac diocesana, Bruna Staccoli, ha presentato le reliquie di Marvelli al Papa, il sindaco Ravaioli e la Presidente di Ac Silvia Tagliavini hanno potuto ricevere la Comunione dal Papa, il Presidente del Centro Culturale Antonio Polselli ha guidato alcune letture prima della celebrazione.
Noi abbiamo intervistato alcuni riminesi presenti ieri alla celebrazione, ascoltiamoli.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454