venerdì 18 gennaio 2019
In foto: Un riminese, rappresentante di un'impresa spagnola interessata alla maxilottizzazione per la realizzazione di 500 appartamenti su terreni dell'imprenditore Vittorio Galli, sarà ascoltato nei prossimi giorni come persona informata sui fatti dal sostituto procuratore di Rimini Marino Cerioni.
di    
lettura: 1 minuto
ven 24 set 2004 19:41 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Secondo gli investigatori del Reparto operativo del comando
provinciale dei carabinieri, del Nucleo operativo di Riccione,
della Tenenza di Cattolica e della Procura, sarebbe al corrente
di molti risvolti economici di una lottizzazione che investe un’area di 17 ettari, a San Giovanni in Marignano, con un risvolto economico stimato in circa 25 milioni di euro. La società iberica – a quanto si e’ appreso – e’ entrata nell’affare dopo l’uscita di scena di diverse imprese locali e
marchigiane (per la maggior parte pesaresi) frenate dalle richieste
economiche avanzate sull’area dall’imprenditore marignanese che
ne era venuto in possesso negli anni con un ”rastrellamento” dei lotti; le operazioni sono state eseguite da una società sammarinese. Il nome del
collaboratore riminese della società spagnola è emerso ieri.
Continua ancora la ricerca della Fiat 600 grigia usata dai killer.

Altre notizie
in un garage a santarcangelo

Scovato deposito di ricambi d'auto rubati

di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna