domenica 20 gennaio 2019
In foto: Una strada critica, teatro di tanti incidenti. Come quello costato la vita, tre anni fa, a Gianluca Sberlati, figlio dell'ex patron Basket Rimini. Ma gli incidenti, purtroppo, restano all'ordine del giorno.
di    
lettura: 2 minuti
ven 20 ago 2004 19:16 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Giovedì mattina, il terribile scontro tra un’auto e una moto all’altezza di via Marconi, dove termina via Sacramora: il 36enne riminese Claudio Selva, il motociclista coinvolto, é in prognosi riservata al Bufalini di Cesena. Un incrocio con una visibilità precaria, uno dei tanti punti critici di una via che, già inadeguata al traffico che si trova a sopportare, negli ultimi tempi ha visto complicarsi la situazione.
Dall’anno scorso la Sacramora, con l’ampliamento del polo scolastico, ha ricevuto un nuovo, gravoso carico di traffico. In estate, se le scuole sono chiuse, riceve comunque buona parte del traffico del vicino lungomare, che di sera diventa isola pedonale. Il carico più grosso, però, è legato al nuovo Peep. Un enorme insediamento che dovrebbe portare anche risposte in termini di viabilità.

Il primo stralcio della nuova viabilità è già inserito nell’intervento del Peep. Il completamento dell’intervento, con lo sfondamento di via Sozzi, è previsto nel bilancio 2005. L’appalto, a metà dell’anno prossimo.
E intanto via Sacramora prosegue il suo ingrato compito con un asfalto a tratti ancora precario; con una carreggiata stretta su cui, nonostante il divieto di sosta, spesso sostano i clienti delle diverse attività. Altro problema evidente, gli incroci sulle vie laterali: stretti, praticamente a raso, che costringono chi si immette su via Sacramora a sporgersi pericolosamente in mezzo alla carreggiata, sfiorando i mezzi che arrivano anche a forte velocità. Altro punto storicamente infelice, la fonte della Sacramora, dove ogni giorno decine di cittadini fanno il pieno di acqua gratis. Anche qui, il più delle volte per parcheggiare ci si arrangia con le quattro frecce.
Proseguendo verso il cimitero, altri problemi col ristorante davanti all’incrocio con via XXV marzo, parecchio frequentato la sera ma senza un vero parcheggio a disposizione.
Di situazione critica, a dire il vero, negli ultimi tempi ne è sorta un’altra. Una vicenda personale che purtroppo si è trasformata in un problema di ordine pubblico. Una donna con delicati problemi che, per qualche motivo, si sdraia sull’asfalto a lato della strada, e rimane per qualche minuto completamente immobile.
La Polizia Municipale ha già ricevuto numerose segnalazioni di automobilisti preoccupati, sia per le condizioni della donna sia per i rischi che crea agli automobilisti, che perdono l’attenzione dalla guida, spaventati alla vista di una persona che sembra svenuta.
Questa mattina la donna ha ripetuto il suo gesto davanti all’ospedale, sotto gli occhi di alcuni infermieri preoccupati. L’assistenza pubblica si sta attivando per garantirle un accompagnamento.

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
di Redazione
VIDEO
di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna