sabato 16 febbraio 2019
In foto: Come in un giallo di Agatha Christie, più passano i giorni più la situazione anziché discricarsi, diventa ingarbugliata. La riammissione del Como in C1, decisa sabato dalla Camera di Conciliazione del Coni, che ha accolto il ricorso della società lariana, complica i piani di Coppa del Rimini.
www.riminicalcio.com
di    
lettura: 1 minuto
lun 9 ago 2004 16:21 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I lombardi riacquisiscono così il diritto a disputare la Tim Cup e hanno buone possibilità di essere inseriti nel girone con Fiorentina, Verona e Piacenza, quello a cui sembravano destinati i biancorossi di Acori.
In piazzale del Popolo comunque non si danno per vinti, e attendono notizie ufficiali dalla Lega, comunicazioni che dovrebbero arrivare giovedì, quando si riunirà il Consiglio Federale, che si occuperà anche di stilare i gironi dei campionati di serie C.
A proposito, il Rimini è sicuro di partecipare al girone A della C1 (anche se, vista la situazione generale, in queste vicende il concetto di sicurezza assume sempre una valenza relativa). Tornando alla Coppa, D’Angelo e compagni potrebbero essere dirottati nel girone con Pescara, Perugia e Ternana.
Per il momento resta fortunatamente remota l’ipotesi che i biancorossi siano costretti ad accontentarsi della Coppa Italia di serie C.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna