Indietro
menu
Provincia

Un'indagine sulle ass. giovanili per fotografare una realtà in evoluzione

In foto: Per la prima volta la Provincia di Rimini ha completato una indagine relativa alle associazioni giovanili del riminese. Una ‘fotografia’ che ha consentito alle Politiche Giovanili di conoscere una realtà in continua evoluzione.
www.provincia.rimini.it
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 23 set 2003 16:24 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La prima cosa che salta all’occhio è il numero piuttosto elevato, che riflette una certa vivacità della realtà giovanile riminese: sono in tutto 138 le associazioni giovanili rilevate dall’indagine, condotta tramite questionari, senza contare tutte quelle informali, visto che aggregazioni spontanee nascono e muoiono molto frequentemente, soprattutto tra gli adolescenti. E’ in modo particolare lo sport, con le sue 71 associazioni, a fare da padrone ma anche ambiente, musica e teatro hanno la loro degna rappresentanza. I finanziamenti, perlopiù comunali, tendono a privilegiare le organizzazioni formalmente costituite e che attuano forme di collaborazione negli svolgimenti delle rispettive attività. Un dato quest’ultimo particolarmente interessante perchè rileva che già esitono forme di reciproca collaborazione e dunque un terreno presumibilmente fertile per una futura rete provinciale. Ascoltiamo Catherine Grelli, assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Rimini.

Vista l’evoluzione continua della realtà giovanile, l’indagine diventerà un appuntamento perlomeno biennale, così anche da poter fare confronti col passato, oggi impossibili vista la mancanza di dati precisi. A breve infine sarà redatta una indagine relativa alle strutture adibite alle associazioni ed ai giovani ed ai progetti che mettono in campo.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione