Indietro
sabato 6 marzo 2021
menu
Eventi San Marino

E' il toscano Simone il vincitore del XIII Festival di San Marino

In foto: E' Simone, cantautore di San Giovanni Valdarno (Ar), il vincitore della XIII edizione del Festival di San Marino con il brano "Non credere". Gli altri finalisti erano: Giorgia Garganese, Mechanema, Zonaplayd, Von Rosis e E.V.A.
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 13 mag 2002 10:12 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il vincitore, diplomato in violino al conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, ed in quartetto presso il “Conservatorio statale di Mosca”, ha collaborato con produttori e personaggi noti della discografia come Marco Falagiani, Beppe Dati, Alessandro Colombini e Roberto Colombo.
Prediligendo la musica leggera italiana, si è confrontato anche con la musica colta e minimalista assieme al compositore contemporaneo Lorenzo Brusci, affiancandolo con la voce e con il
violino in concerti ed incisioni.
Dopo aver suonato in un gruppo di hard-rock progressivo tastiere, chitarra e violino, si è classificato tra i 12 finalisti all’Accademia di San Remo nel ’98. Collabora all’arrangiamento dei suoi brani con Ronny Aglietti, fonico e bassista in studio dei Lunapop; è arrangiatore, fonico e bassista di Federico Stragà. E’ inoltre il leader del gruppo ”Gli amici di Simone”.
Il suo nome si aggiunge all’albo d’oro del festival che vanta il lancio dall’anonimato alla ribalta di artisti come i Lunapop
e i Plastico. La serata si è svolta al teatro Nuovo
Dogana della Repubblica di San Marino ed è stata condotta, come l’anno scorso, da Red Ronnie insieme alla ‘rossa’ Fiorella Felisatti e alla ‘mora’ Tiziana Corradi.
La manifestazione
verrà trasmessa nei prossimi giorni su “Radio Italia solo musica italiana”, e, via satellite in tutto il mondo, su “Video Italia”. Gli ospiti sono stati Raf, gli Egoricarica (vincitori della precedente edizione e già supporter di Vasco Rossi nell’ultimo tour) e Mariadele, con il brano “Indispensabile”, singolo apripista del nuovo album “…ora mi faccio un caffè”.
Abbinata al Festival di San Marino, dedicato ad artisti esordienti è, per il quinto anno, la consegna dei Premi Titano, che vanno alle rivelazioni della passata stagione musicale.
Oltre ai premiati Tiziano Ferro (miglior artista maschile e miglior album), Valeria Rossi (migliore artista femminile), Delta V (miglior gruppo) e Velvet (miglior brano con ‘Boy band’), si sono esibiti alcuni degli altri candidati che avevano
ottenuto almeno una nomination per il premio Titano: Neffa, Giuliano Palma, Kelly Joyce, Paolo Meneguzzi, Daniel (autore, tra l’altro, per Laura Pausini, Nek e Gianni Morandi) e gli MP2.
Questi ultimi (due fratelli torinesi figli dell’ex calciatore della Juventus Morini, entrambi arruolati nella nazionale cantanti) hanno cantato “Entro il 23”, il brano che segna il debutto del ventunenne Tiziano Ferro come autore per altri artisti.
“In attesa – garantisce lo stesso Ferro – di scrivere
una canzone per l’amica e fan Laura Pausini, incontrata ieri a Nizza”.

Altre notizie
Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO