Indietro
menu
Provincia

Aumentano i nati e gli immigrati. Pubblicati i primi dati sulla popolazione

In foto: Aumentano sempre di più i riminesi e molti vengono da lontano. In crescita, nel 2001, nella provincia i fiocchi blu e rosa, gli immigrati stranieri (la maggior parte sono albanesi). Riscontrato, purtroppo, anche un aumento delle morti per tumore:
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 27 mag 2002 18:10 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

sono stati pubblicati dall’Ufficio Statistica della Provincia alcuni dei dati dell’Osservatorio Demografico sulla popolazione riminese. Gli abitanti della Provincia al 1 gennaio del 2002 erano 276mila 669 (48,7% maschi e 51,3% femmine), con un più 0,7% rispetto all’anno scorso. L’incremento è dovuto sia ai nuovi nati che al flusso migratorio.
Il saldo demografico, che tiene in considerazione sia il saldo tra nati e morti (+ 208) che quello migratorio (+1.822), è di 2mila e 30 abitanti in più. I comuni dove questo saldo è più consistente sono: Bellaria Igea Marina (+586), Verucchio (+235), Rimini (+224), Misano Adriatico (+177), Morciano di Romagna (+166) e Coriano (+132).
Oltre 2mila e 500 sono stati i bambini nati di cui 123 stranieri. Numeri che fanno mantenere il segno positivo al tasso di natalità, che, dopo il tracollo del 1998, quando si era segnato il valore più basso dagli anni ‘60 (7,6 nati per ogni mille abitanti), è risalito a 9,3 nati per mille abitanti, recuperando 3 punti.
In discesa anche il tasso di mortalità che è dell’8,5 per mille. Le cause principali di morte sono le malattie cardiovascolari, con un’incidenza di 3,7 per mille abitanti, seguite dalle morti per tumore, che colpisce 3,1 persone ogni mille abitanti, contro un media nazionale del 2,7 per mille.
In crescita anche gli immigrati provenienti dall’estero, che sono aumentati di 1164 unità (+14%) rispetto all’anno precedente, arrivando a 9.485 residenti. Il 52% sono uomini. Ogni mille abitanti 34,3 sono stranieri, nel 1993 erano 13,1. La comunità più numerosa è quella degli albanesi, seguita dai nord africani e dai cinesi. Gli immigrati vivono maggiormente nei comuni costieri: il 54% a Rimini, il 12% a Riccione, il 6% a Bellaria Igea-Marina, il 5% a Cattolica.
“Il rinnovato tasso di natalità nel nostro territorio – ha sottolineato Catherine Grelli, assessore provinciale ai Servizi Demografici – sollecita le amministrazioni pubbliche a prevedere, a breve, politiche di investimento sui giovani e giovanissimi, attraverso il miglioramento e l’ampliamento dei servizi per l’infanzia, scolastici, formativi e per lo sport”.