Indietro
menu
Rubicone

Al Petrella di Longiano il 7 giugno Fabio Concato in concerto

In foto: Il Teatro Petrella di Longiano ospita venerdì 7 giugno alle 21, fuori cartellone, Fabio Concato in concerto. I prezzi:
www.longiano.org/teatro
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 26 mag 2002 08:45 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

platea e palchi Euro 22, loggione Euro 15.
E’ possibile prenotare telefonicamente da lunedì 3 giugno, tutte le mattine dalle 9.30 alle 13.00 allo 0547/665113 oppure 0547/665422.

La scheda dell’artista a cura dell’organizzazione:

Fabio Concato è una delle più belle certezze della nostra musica d’autore. Partito alla fine degli anni ’70 con una formula musicale fortemente influenzata dal suo grande amore per il cabaret, nel corso degli anni il cantautore milanese ha saputo ritagliarsi uno spazio importante per le sue canzoni, raccontando in modo molto personale le piccole grandi storie della quotidianità.
Nostalgia, ricordi, speranze, confessioni appena accennate, sprazzi di allegria contagiosa popolano il mondo delle sue canzoni, simili ad un libro di illustrazioni che ha sempre saputo fare breccia sin da subito nell’immaginario del pubblico.

La prima partecipazione di Fabio Concato al Festival di Sanremo coincide oggi per l’artista milanese con un momento particolarmente felice della sua carriera, come testimoniano il brano in gara, “Ciao Ninìn”, e ancora più ampiamente il suo nuovo album di studio, BALLANDO CON CHET BAKER, capace di abbracciare con un solo sguardo i diversi percorsi musicali da lui seguiti in questi anni.

Sono pochi gli artisti capaci di scrivere canzoni profondamente personali e al tempo stesso facilmente condivisibili con un grande pubblico: sono ancora in meno quelli che riescono nell’intento mantenendo ben saldo un proprio stile compositivo e narrativo. Fabio Concato può ben vantarsi di essere riuscito in entrambe le imprese, e per giunta di averlo fatto già da diversi anni. I suoi ultimi lavori, infatti, non hanno fatto che rafforzare il profondo legame che lo unisce a un pubblico che lo segue da tempo con amore e rispetto, e che viene puntualmente ricompensato dall’uscita di ogni suo nuovo lavoro.

“Ciao Ninìn”, il brano presentato a Sanremo, è in questo senso una composizione ‘classica’ di Concato; racconta di una storia d’amore, del tempo che passa e che cambia anche il modo di sentire e di esprimere emozioni e sentimenti, sostenuta da una splendida melodia e da un arrangiamento soffusamente nostalgico. D’altra parte Concato è da sempre un maestro nell’evocare sentimenti ‘in agguato’ nell’animo, nel lasciarli venire fuori spesso sulle ali di una semplice canzone. “Ciao Ninìn” non fa eccezione, anzi, forse, vista l’occasione sanremese, viene anche da considerarla un po’ una chiusura del cerchio, la canzone che racconta e racchiude in sé tutte le altre.

Prodotta da Pier Carlo Penta e Bruno Zucchetti, “Ciao Ninìn” anticipa la pubblicazione del nuovo album di Fabio Concato, l’undicesimo della sua carriera, intitolato significativamente BALLANDO CON CHET BAKER in omaggio a uno dei più grandi artisti del jazz.
10 canzoni capaci di spaziare tra i diversi stili, le passioni e le curiosità musicali di Fabio Concato, affiancando l’amore per la musica brasiliana, composizioni più intimiste, un pizzico d’ironia e la grande ammirazione per il mondo in bianco e nero del jazz. Un album che conferma la statura artistica e la continua creatività di un protagonista della nostra canzone d’autore.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
VIDEO