19 August 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Sciopero generale: chi incrocia le braccia

Provincia

16 aprile 2002, 06:00

in foto: Sia nel settore pubblico che in quello privato si annuncia elevata, oggi a Rimini, l’adesione allo sciopero generale contro le modifiche all’articolo 18:

ospedali e presidi sanitari garantiranno come sempre i servizi minimi essenziali di assistenza: lavoreranno gli addetti del 118 e del Pronto Soccorso, saranno eseguiti gli interventi medico- chirurgici d’urgenza mentre saranno posticipate tutte le altre operazioni programmate.
Pur aderendo allo sciopero, anche i dipendenti Amia e Geat garantiranno i servizi essenziali o d’emergenza: saranno chiusi gli uffici e i centri di raccolta differenziata.
Nel settore trasporti incrocerà le braccia il personale di Tram, Ferrovie Padane e Ferrovie di Stato: dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 21 non saranno garantiti i normali servizi di trasporto. La Tram garantisce le corse Santarcangelo-Montebello (19.20); Morciano-Onferno (17.55);
Morciano-Tavoleto-Morciano (17.55); Rimini-Montegrimano (18.33).
Disagi in vista anche per chi vola: all’aeroporto di Miramare non sono garantiti tutti i voli previsti.
A seconda dell’adesione del corpo insegnanti, nelle scuole potrebbero verificarsi ‘ore buche’ o l’intera mattinata senza lezioni; lo sciopero generale interessa anche le scuole per l’infanzia.
Nel settore delle comunicazioni infine ieri hanno scioperato i giornalisti della carta stampata mentre oggi tocca a quelli televisivi e radiofonici.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454

Sciopero generale: chi incrocia le braccia

Provincia

15 aprile 2002, 12:35

in foto: Sia nel settore pubblico che in quello privato sembra essere elevata martedì a Rimini, l’adesione allo sciopero generale contro le modifiche all’articolo 18. Ospedali e presidi sanitari garantiranno come sempre i servizi minimi essenziali di assistenza:

lavoreranno gli addetti del 118 e del Pronto Soccorso, saranno eseguiti gli interventi medico- chirurgici d’urgenza mentre saranno posticipate tutte le operazioni programmate. Pur aderendo allo sciopero, anche i dipendenti Amia e Geat garantiranno i servizi essenziali o d’emergenza: saranno chiusi gli uffici e i centri di raccolta differenziata.
Nel settore trasporti incrocerà le braccia il personale Tram, Ferrovie Padane e Ferrovie di Stato: dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 21 non saranno garantiti i normali servizi di trasporto.
La Tram garantisce le corse Santarcangelo-Montebello (19.20); Morciano-Onferno (17.55);
Morciano-Tavoleto-Morciano (17.55); Rimini-Montegrimano (18.33).
Disagi in vista anche per chi vola: martedì non sono garantiti tutti i voli previsti.
A seconda dell’adesione del corpo insegnanti, nelle scuole potrebbero verificarsi ‘ore buche’ o l’intera mattinata senza lezioni; lo sciopero generale di domani interesserà anche le scuole per l’infanzia.
Nel settore delle comunicazioni infine lunedì scioperano i giornalisti della carta stampata mentre martedì toccherà a quelli televisivi e radiofonici.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454