venerdì 14 dicembre 2018
In foto: Alla nuova fiera di Rimini da lunedì non si giocherà più: chiude infatti domani i battenti la 14esima edizione di Enada Primavera, la fiera dell’automatico da divertimento. Il settore non pare attraversare il suo momento migliore, visti i diversi problemi di cui Enada si è fatta punto di confronto:
www.enada.it
di    
lettura: 1 minuto
sab 9 mar 2002 12:02 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 4
Print Friendly, PDF & Email

gli esercenti di intrattenimenti viaggianti si sono detti pessimisti, e hanno puntato il dito contro la mancanza di spazi, i costi e la burocrazia. I produttori di videopoker si sono schierati contro la legge 388 del 2000, che proibisce l’emissione di vincite per combattere l’azzardo. “Non è giusto che per colpa di pochi vada in crisi tutto il settore” – hanno detto i produttori di videopoker che, come ci spiega un operatore, hanno la loro proposta.

Anche le sale giochi hanno il loro problema, che si chiama Playstation. Le novità non mancano e la tecnologia è sempre più avanzata, ma le consolle da casa sono un osso duro per chi produce videogiochi. E, chiacchierando con gli operatori, si scopre che da noi i gettoni arrivano a costare il doppio rispetto il meridione. Alcune novità per il 2002 presentate dagli espositori di Enada.

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO