giovedì 13 dicembre 2018
In foto: Il Teatro Ermete Novelli di Rimini mercoledì (Turno D, in abbonamento) e giovedì (fuori abbonamento), ospita Massimo Ranieri (nella foto) in "Pulcinella", per la regia di Maurizio Scaparro. La scheda dello spettacolo:
di    
lettura: 2 minuti
lun 11 mar 2002 11:58 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min 16
Print Friendly, PDF & Email

“Pulcinella”, tratto da un inedito soggetto cinematografico di Roberto
Rossellini, scritto e adattato da Manlio Santanelli, racconta il viaggio,
drammatico e comico ad un tempo, di una compagnia di attori italiani del
XVII secolo, da Napoli a Roma, e poi da Roma e Parigi.
Questo spettacolo che
la critica ha salutato come un grande omaggio ai primi viaggi dei comici
italiani, è anche una metafora della condizione dell’attore, dello
scienziato, del poeta o di tanta gente, nota o meno, che nel corso degli
anni, è stata spinta dal bisogno o dalla sete di conoscenza, verso un luogo
sognato, diverso.
“Era una tentazione quella di poter ricordare Roberto Rossellini spiega il
regista Maurizio Scaparro- un grande uomo di cultura romano, italiano,
europeo, al quale dobbiamo tutti molto. Leggendo per la prima volta dieci
anni fa il testo, che ha intuizioni profonde e immagini di grande
suggestione (dal quale Manlio Santanelli è partito per la sua bella e
autonoma scrittura), mi sono subito reso conto che senza cadere in
tentazione con il cinema potevo cogliere l’occasione di costruire un fatto
teatrale.
Del resto Rossellini aveva voluto compiere un atto d’amore per il
teatro, per l’attore, per la maschera, scrivendo questo testo su Pulcinella
e su Michelangelo Fracanzani (e un po’ su se stesso). Quando fa dire a
Fracanzani: “devo andarmene via, via da questa Babilonia infame” sente la
necessità di ribadire ragioni che nei vari anni, nelle varie epoche, e nelle
varie storie d’Italia hanno stimolato il viaggio. La fuga verso un luogo
sognato “altro” che poi, spesso, torna ad essere quello da cui si parte.
Così è stato per tanti comici della Commedia dell’Arte che hanno contribuito
a fare grande l’Europa.
Così è stato nei secoli per Goldoni, per Rossellini
appunto, per Giorgio Strehler… Così è in fondo per noi oggi che
riprendiamo il viaggio, arricchito negli anni dalle emozioni che spesso da
Napoli e Broadway le reazioni del pubblico e della critica ci hanno dato,
per raccontare la nostra “disperata vitalità” anche a Parigi e per far
conoscere in un’Europa che nasce tra mille contraddizioni, le fantasie
vecchie e nuove del Théâtre des Italiens”.
I biglietti sono disponibili alla biglietteria del Teatro Ermete Novelli di
Rimini (via Cappellini, 3) dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle ore 14.
Per informazioni: tel. 0541.24152 (Teatro Novelli), 0541.51351 – 0541.23847
(Ufficio Teatro).

Altre notizie
Il Meeting presenta l'edizione 2019

Il Meeting verso i 40 con un avvicendamento

di Maurizio Ceccarini
VIDEO
Rimini Rimini Social

Sguardi dal mio mondo

di Redazione
Notizie correlate
Rimini Rimini Social

Torna presepi dal mondo

di Redazione
di Simona Mulazzani
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO