lunedì 25 marzo 2019
In foto: Lo storico dell' arte Sir Denis Mahon, massimo esperto mondiale dell' opera di Giovan Francesco Barbieri detto il Guercino, ha preso visione ieri di alcuni dipinti che fra il 1659 e il 1662 il ricco mercante riminese Francesco Manganoni ordinò al pittore di Cento in diverse committenze, tutte documentate dal 'Libro dei conti' di casa Barbieri.
di    
lettura: 1 minuto
ven 22 feb 2002 16:57 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Oltre ad esprimersi sull’ autenticità dei dipinti, Sir Denis Mahon – informa l’ amministrazione comunale con una nota – ha auspicato la realizzazione di una mostra che sappia ricostruire la preziosa collezione guercinesca di Manganoni, sottolineando l’ importanza di far conoscere agli studiosi e ai visitatori ben cinque dipinti inediti, di cui si conosceva l’ esistenza ma che nessuno aveva visto da oltre tre secoli”. I cinque dipinti del Guercino, che attualmente sono al restauro, andranno ad aggiungersi a quelli di proprietà comunale e ad altri che saranno prestati da collezionisti privati, in modo da ricomporre, con il maggior numero di opere ancora esistenti, l’importante collezione per esporla nel prossimo autunno-inverno
nelle sale del Museo della Citta’. “La mostra – secondo il Comune – sarà un evento per la riconsiderazione critica del Guercino maturo e una bella occasione per la conoscenza di una porzione del patrimonio artistico locale di cui si era persa la memoria. Alla realizzazione dell’ iniziativa, ora in fase progettuale, del Comune di Rimini parteciperanno con contributi economici la Regione Emilia-Romagna, la Provincia di Rimini e Assindustria”.

Altre notizie
da villaggio argentina a portoverde

Lavori di riasfaltatura a Misano

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna