sabato 23 marzo 2019
In foto: Un albanese, dipendente di un’ impresa di pulizie riminese è stato posto in fermo di polizia giudiziaria dai carabinieri, poi trasformato in arresto con custodia cautelare in carcere dal Gip di Rimini, per sfruttamento della prostituzione.
di    
lettura: 1 minuto
ven 8 feb 2002 18:09 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

L’uomo, 37 anni, era stato bloccato per un normale controllo mercoledì scorso. Era in compagnia di un’ ucraina di 35 anni, senza documenti, che una volta arrivata in caserma ha raccontato, ribadendo le accuse già contenute in una denuncia presentata a maggio, che l’albanese la obbligava a prostituirsi nella casa dove era segregata.

Altre notizie
di Redazione
di Maurizio Ceccarini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna