sabato 23 febbraio 2019
In foto: L’Ausl di Rimini, conformandosi alle direttive regionali esclude dal servizio sanitario una serie di prestazioni considerate ‘a bassa priorità’:
di    
lettura: 1 minuto
gio 28 feb 2002 19:20 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

tra queste, l’idromassoterapia l’esercizio assistito e la ginnastica vascolare in acqua, l’ipertermia NAS, la massoterapia distrettuale reflessogena, la presso terapia o presso-depressoterapia intermittente, la diatermia a onde corte e microonde, l’elettroterapia e la laserterapia antalgica, l’ultrasuonoterapia, la mesoterapia, la ionoforesi, la trazione scheletrica, la fotoforesi terapeutica e la fotochemioterapia extracorporea. Resteranno a carico dell’Ausl le prestazione prenotate entro il 28 febbraio.

Notizie correlate
di Redazione
di Maurizio Ceccarini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna