giovedì 13 dicembre 2018
In foto: Cominciano a chiarirsi le cause che hanno portato al terribile incidente di questa mattina, in cui tre persone hanno perso la vita. Sarebbe stato un blocco di polistirolo volato dal retro di un mezzo pesante a causare la catena di tamponamenti, favoriti dalla fitta nebbia presente questa mattina sulla carreggiata:
(foto Ansa)
di    
lettura: 1 minuto
lun 11 feb 2002 16:29 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 101
Print Friendly, PDF & Email

il mezzo più gravemente coinvolto è stato un autopullman proveniente dalla Grecia con 13 persone a bordo. Una delle vittime sarebbe il secondo autista, seduto a fianco del collega che guidava e rimasto incastrato tra le lamiere. Una donna, in gravi condizioni, è stata ricoverata al Bufalini di Cesena. Il pullman si sarebbe incendiato dopo la collisione con un’Audi alimentata a metano.
I problermi più gravi durante i soccorsi si sono avuti per il trasporto dei feriti. Sulla statale 16 e sulle altre principali arterie della provincia di Rimini, a causa della temporanea chiusura dell’autostrada, il traffico è stato a lungo congestionato.

“Il gravissimo incidente stradale di oggi è l’ennesima dimostrazione della grave superficialità che caratterizza la guida in condizioni di scarsa visibilità”: a lanciare l’accusa è Giordano Biserni, presidente dell’Associazione Amici e Sostenitori della Polizia Stradale. “Pochi sanno – sostiene Biserni – che viaggiando a 100 kilometri all’ora servono 85 metri per arrestare il veicolo”.

Altre notizie
Il Meeting presenta l'edizione 2019

Il Meeting verso i 40 con un avvicendamento

di Maurizio Ceccarini
VIDEO
Notizie correlate
di Simona Mulazzani
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO