Basket. Gli avversari dei Crabs: il Castelmaggiore di Ticchi

Rimini Sport

6 febbraio 2002, 15:16

in foto: Quando si erano incontrate in preseason bisognava fare uno sforzo mentale per accettare che Crabs e Castelmaggiore appartenessero alla stessa categoria. Ora, dopo 22 giornate di campionato, biancorossi e felsinei sono divisi in classifica da appena due punti: e in caso di vittoria i bolognesi raggiungerebbero Washington e compagni. Chi lo avrebbe mai detto! Diretta dell'incontro questa sera alle 20,30 su Radio Icaro.

Diversi acquisti pesanti e l’arrivo in panchina di Giampiero Ticchi, che stasera farà il suo debutto al Flaminio da “nemico”, hanno cambiato pelle alla Bignami, non più l’armata Brancaleone di avvio stagione. Certo coach Ticchi può pescare poco dalla panchina, ma il quintetto titolare è di tutto rispetto. Lo testimoniano le cinque vittorie colte nelle ultime sette gare disputate e la prova di forza fornita appena sabato scorso, quando i rossoblu, opposti alla Cimberio Borgomanero, sono riusciti a passare da –17 a +13.
Il play titolare è il 30enne americano Gerrod Abram: 21,2 punti in 37,4 minuti, con il 53,6% da due e il 38,4% da tre, più 6,4 rimbalzi (più da lungo che da piccolo) e 2,6 recuperi. L’alternativa è Robert Fultz, portoghese di nascita ma di passaporto italiano. Fultz imbuca 4,1 punti in quasi 15 minuti, con un ottimo 41,2% dalla distanza. Da guardia parte Dan Cross, approdato a Bologna a fine ottobre. L’193 dell’Illinois sfrutta i quasi 32 minuti concessigli da Ticchi per segnare 15,8 punti con il 34,1% nelle triple e catturare 3,7 rimbalzi. Perde 2,8 palloni a gara. Ha giocato finora 46 minuti e segnato 13 punti totali la guardia triestina Dennis Bocchini, alto 196 centimetri. Appena 15 minuti totali a disposizione finora del 20enne Noah Moruzzi.
L’ultimo arrivato in casa Progresso è Abdul Pittman, ala classe ’76, che gioca in media oltre 34 minuti e imbuca 6,5 punti con percentuali non eccelse: 31,2% da due, 22,2% dall’arco. In tre occasioni è anche partito titolare Andrea Ghiacci, 20enne bolognese. Nel suo quarto d’ora di gloria realizza 5,1 punti.
Una sola presenza e un punto per l’ala Andrea Bona, classe ’78, arrivato alla corte di Ticchi a fine anno. Da ala agisce anche il croato Ivan Perincic, 206 da quasi 5 punti e 3,7 rimbalzi a partita. Sotto le plance troviamo l’ala-pivot Herman Smith. L’americano, classe ’69, è giocatore di grande sostanza: 20,1 punti e 9,2 rimbalzi in 35,2 minuti. Oltre che dalla media, 64%, è pericoloso anche dalla distanza: 38,6%. Il suo tallone d’Achille le 3,1 perse.
Il centro titolare è un altro americano: Donzell Rush. 12,2 punti e 7,5 rimbalzi a gara il suo contributo alla causa. La prima alternativa è Mattia Soloperto, 22enne di 207 centimetri che in 9 minuti segna 2,2 punti e cattura 1,8 rimbalzi. Neanche un punto in 26 minuti totali per Andra Agazzone, 212 classe ’79.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454